Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Europee: escluso il gallipolino Minerva. Nel Pd i giovani a un passo dalla rottura

Il 27enne salentino, esponente nazionale dei Giovani democratici, ha appreso della sua esclusione dalla lista per la circoscrizione Sud direttamente a Roma, al termine della Direzione nazionale. Ma era sicuro di avercela fatta

Il primo da destra è Stefano Minerva. Accanto a lui, Luciano Marrocco.

LECCE – Giallo nelle presentazione delle liste per le elezioni europee nel Partito democratico. Il salentino Stefano Minerva, inizialmente annunciato come 17esimo per la circoscrizione Sud, è stato estromesso in favore di un consigliere regionale. Le liste sono state approvate all’unanimità dalla Direziona nazionale del partito.

Per il 27anni gallipolino, responsabile per i Giovani democratici con delega al Mezzogiorno e Saperi, una delusione cocente che sarebbe stata giustificata come un mero errore. Ma la spiegazione non è suonata convincente alle orecchie della componente giovanile del partito. Minerva, che aveva postato sul social network la lieta novella, ha appreso della sua esclusione proprio a Roma, presso la sede del partito dove si era recato convinto di avere la candidatura in tasca. E, del resto, nei giorni precedenti le rassicurazioni erano state diverse e unanime la volontà dei dirigenti salentini di sostenere la sua scommessa.

“In questo momento – ha scritto Luciano Marrocco, segretario provinciale dei Gd, – Stefano, insieme al segretario regionale e nazionale dei Gd, è a colloquio con il vicesegretario nazionale del Pd per capire cosa è successo. La candidatura di Stefano è nata dalla volontà di mettersi al servizio del partito. Ignorare questa volontà, questa passione e questa determinazione è un errore capitale per il Pd. Se non si rimedierà a questo increscioso fatto o non saranno fornite adeguate giustificazioni in merito, nelle prossime ore trarremo le nostre conclusioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europee: escluso il gallipolino Minerva. Nel Pd i giovani a un passo dalla rottura

LeccePrima è in caricamento