Sabato, 24 Luglio 2021
Elezioni Politiche 2013

Esposto al ministro dell’Interno: in dubbio il seggio di Roberto Marti

Massimo Donadi, del Centro democratico, ritiene che ci sia stato un errore da parte del software centrale. Sinistra Ecologia e Libertà perderebbe un seggio in Trentino per recuperarlo in Puglia, con Arcangelo Sannicandro

Roberto Marti, tra Raffaele Fitto e Francesco Bruni.

LECCE – Il seggio di Roberto Marti, del Pdl, è in pericolo mentre Sinistra Ecologia e Libertà, in Puglia, potrebbe guadagnarne uno, a beneficio di Arcangelo Sannicandro. Il tutto per colpa di un errore del software del ministero degli Interni.

Verifiche sono già in atto e, del resto, un esposto è stato presentato all’Ufficio centrale elettorale presso la Corte di Cassazione da Massimo Donadi, ex capogruppo dell’Italia dei valori e oggi esponente del Centro democratico che conta di ottenere un seggio nella circoscrizione Umbria a scapito di Walter Verini, del Partito democratico che però ne recupererebbe un altro in Sardegna con Gavino Manca.

Sono cinque, in tutto, le caselle messe in stand by: il partito di Berlusconi e Schifani perderebbe anche il seggio di Paolo Vella, in Sardegna, ma ne guadagnerebbe due, il primo in Molise con Sabrina De Camillis ed uno in Friuli Venezia Giulia con l’ex campionessa di sci di fondo, Emanuela Di Centa. Il movimento di Nichi Vendola, infine, dovrebbe rinunciare in Trentino Alto Adige all’elezione di Florian Kronbichler.

Donadi ha già parlato di questi presunti errori con il ministro Anna Maria Cancellieri e si è detto convinto di aver presentato i calcoli fatti come si deve, curati dall’avvocato leccese Gianluigi Pellegrino e da Paolo Feltrin, dell’Università di Trieste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esposto al ministro dell’Interno: in dubbio il seggio di Roberto Marti

LeccePrima è in caricamento