Domenica, 1 Agosto 2021
Elezioni Politiche 2013

Fratelli d’Italia e la sfida di cambiare il centrodestra. Con o senza il Pdl

Presentati i candidati salentini del movimento che fa capo all'ex ministro alle Politiche giovanili, a Ignazio La Russa e Guido Crosetto. Equità del fisco, guerra ai privilegi della casta: così puntano ai delusi del Pdl

Foto di gruppo per i candidati e i sostenitori di Fratelli D'Italia.

LECCE – Protagonisti del cambiamento della destra italiana. Così si immaginano i candidati di Fratelli d’Italia – Centrodestra nazionale, il movimento nato dalla svolta autonomistica di Giorgia Meloni, Guido Crosetto ed Ignazio La Russa rispetto al Pdl. Presentati da Pierpaolo Signore, consigliere comunale di Lecce, da sempre vicino ad Alfredo Mantovano, sullo sfondo di Piazza Sant’Oronzo i volti leccesi di questa difficile sfida. Con loro Marcello Gemmato, terzo nella lista per la Camera dopo La Russa e Meloni,  Filippo Melchiorre, secondo dopo Crosetto.

Sono Luigi Botrugno, di Tricase, Patrizia Mancarella, Massimo Fragola e Giovanni Costantini, di Lecce. Si sentono la nuova destra, il nocciolo di una proposta politica di stampo europeistico e popolare, ma devono scalare una montagna per eleggere rappresentanti in Parlamento. I sondaggi, quelli che circolano, non sono favorevoli anche se i “fratelli d’Italia” non sembrano farci molto caso. Solo guardando ai dati pugliesi delle ultime elezioni politiche, del resto, ci sarebbe un 15-20 per cento di potenziale elettorato che si è svincolato dal partito di Berlusconi e che vaga indeciso tra l’astensionismo e il Movimento Cinque Stelle, senza trascurare “Fare per fermare il declino” di Oscar Giannino.

“Il nostro non è un progetto transeunte, che finirà il giorno dopo le elezioni”, ha garantito Gemmato richiamando l’aspirazione del sogno di Pinuccio Tatarella di dare una casa comune alla gente di destra. Una sorta di Alleanza Nazionale in versione ventunesimo secolo. Fisco più equo eliminando tra l’altro anche la pignorabilità della prima casa, tutela della natalità e della famiglia – con l’introduzione del quoziente familiare e del terzo figlio “fiscale” -, indicazione in Costituzione di un limite per la pressione fiscale e abrogazione dell’Imu con restituzione del gettito alle amministrazioni locali.

Inevitabile il riferimento alla “casta”, tema di grande attualità elettorale: revoca delle pensioni d’oro, dei vitalizi, dei privilegi legati alla funzione, abolizione delle liste elettorali bloccate. I candidati di “Fratelli d’Italia” ostentano l’assoluta irreprensibilità dal punto di vista etico – “siamo tutti tracciabili”, spiega Filippo Melchiorre - e il saper fare politica tra le gente comune come tratti distintivi rispetto all’offerta elettorale del resto del centrodestra, ma un nodo non ancora sciolto è il rapporto con il Pdl.

La maggior parte degli interventi marcano una distanza abissale, quasi un'insofferenza. “Rivoglio la mia dignità di essere una persona di destra”, spiega Luigi Botrugno nell’argomentare la scelta di candidarsi. “Sento finalmente aria di casa”, prosegue Patrizia Mancarella. “Siamo stanchi di essere attaccati per colpa di alcuni impresentabili”, rincara Massimo Fragola. “Siamo l’unica vera alternativa nel centrodestra”, chiosa Giovanni Costantini.

Gemmato, che ha un poco più di esperienza, precisa e anticipa la risposta al quesito ricorrente – perché ancora con Berlusconi? -: “Il nostro avversario è il centrosinistra e la prospettiva di un governo con Bersani e Vendola”. 

L'elenco dei candidati a Camera e Senato.

I candidati alla Camera dei deputati: La Russa Ignazio, Meloni Giorgia, Gemmato Marcello, Saccomanno Michele, Continelli Christian, Cavaliere Luciano, Benedettelli Barbara, Basile Pasquale, Sapienza Pierpaola, Mainiero Giuseppe, Fragola Massimo, Mari Fedele, Costantini Giovanni, Bello Pasquale, Margheriti Paride, Pellegrini Carmine, Leonardi Dante, Alimonda Lucia, Berardi Angelo, Bevere Pasquale, Burattini Mariapia, Carnicella Daria, Cataneo Roberta, Clary Gianluca, Colella Marilena, De Giglio Domenica, De Meo Giovanni, De Nunzio Alessandro, De Palo Isabella, Gangai Enrico, Lacriola Francesca, La Salandra Francesco, Loporcaro Adriano, Lomaglio Silvestri Ettore, Massenzio Giuseppe, Merola Raffaele, Moffa Eugenia, Moreno Anna, Orlando Eleonora, Scarciglia Alessandro, Settanni Antonio, Siciliano Maria.

I candidati al Senato: Crosetto Guido, Melchiorre Filippo, Farina Domenico, Ciullo Mas6simo, Ayroldi Stefano, Fera Luigi, Venere Francesco, Testini Brigida, Di Bello Simona, Danese Maria Teresa, Buzzerio Lucia, Butrugno Luigi, De Adessis Nicoletta, De Luca Attanasia, Forcelli Alessandro, Frisari Isabella, Gataleta Raffaele, Mancarella Patrizia, Scano Patrizia, Zonno Nicola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d’Italia e la sfida di cambiare il centrodestra. Con o senza il Pdl

LeccePrima è in caricamento