menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondi destinati ai comuni salentini per le famiglie in difficoltà: gli importi maggiori

Quote determinate in ragione della popolazione ma anche del reddito medio pro capite. Al capoluogo 550mila euro per sostenere le famiglia in difficoltà

LECCE - Sono state determinate le risorse spettanti a ciascun comune italiano per la solidarietà alimentare nell'ambito dell'emergenza per fronteggiare la diffusione dell'epidemia da nuovo coronavirus. Con un'ordinanza del capo della protezione civile, Angelo Borrelli, sono state determinate le singole quote partendo da una dotazione di 400 milioni di euro stanziati dal ministero dell'Interno. 

La ripartizione tiene conto della popolazione residente, ma anche della distanza tra il reddito medio di ciascun comune e quello medio italiano. A conti fatti, e salvo correzioni in base alle osservazioni degli enti locali, Lecce riceverà 566mila euro, Nardò 260mila, Galatina 216mila, Copertino 209mila, Casarano 173mila, Gallipoli 166mila, Tricase 141mila, Galatone 140mila, Leverano 127mila, Veglie 124mila, Monteroni di Lecce 123mila, Squinzano e Trepuzzi 120mila ciascuno, Ugento 116mila, Matino 105mila, per Lizzanello 103mila, per Maglie 98mila. Per Aradeo ci sono 89mila euro, per Campi Salentina 86mila, per Melendugno 84mila euro.

Si tratta del primo intervento in tema di contributi diretti agli enti locali per andare incontro alle necessità dei nuclei familiari più fragili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento