Emiliano punta al bis con 14 liste: "Temiamo un ritorno al passato"

Il presidente ha presentato la compagine che lo sosterrà: "A voi il compito di una campagna elettorale difficile. Dopo 15 anni di governo responsabile non vogliamo dare la Puglia al centrodestra"

In foto: Michele Emiliano durante la conferenza stampa

BARI - “Siamo tutti spaventati da un ritorno al passato, a 15 anni fa quando la mia città, Bari, la chiamavano scippolandia perché nessuno se ne prendeva cura. In questi anni abbiamo costruito una classe dirigente responsabile e non vogliamo riconsegnare la Puglia al centrodestra”.

Con queste parole a metà strada tra gli scongiuri e i buoni auspici, il governatore Michele Emiliano questa mattina da un hotel di Bari ha presentato le 14 liste che lo sosterranno nelle prossime elezioni regionali di settembre.
Simboli e nomi di estrazione ideologica diversa, ha precisato, ma tutti accomunati dai valori “della Costituzione italiana, della solidarietà, della democrazia e del rispetto per la diversità”.

La grande coalizione di centrosinistra, guidata dal presidente uscente, punta a fare il bis rimarcando, innanzitutto, “il grande lavoro svolto in questi anni per trasformare una semi sconosciuta Puglia in una delle regioni più attrattive del mondo”.
Gli obiettivi per il futuro? “Tenere unita questa regione, costruendo un programma di governo che parta dal basso e incroci i valori ideologici della coalizione”, ha chiosato Emiliano.

La campagna elettorale estiva, concomitante con l'emergenza Covid-19, non sarà semplice: “Io continuerò a lavorare – ha avvisato il governatore – perché ci aspettiamo un'ondata di ritorno dell'epidemia a ottobre; a voi toccherà il compito di spiegare ai cittadini chi siamo e cosa rappresentiamo, girando porta a porta, utilizzando i social ma anche i contatti delle vostre rubriche”.

I candidati delle 14 liste hanno anticipato il programma che tocca i temi caldi dell'attualità: dal lavoro come diritto, messo in crisi dal precariato, alla green economy; dall'ecologia alla meritocrazia passando per la campagna animalista.

Questi i nomi delle liste che formano la compagine: Partito Animalista, Partito del Sud, Sud Indipendente, Democrazia Cristiana, Sinistra Alternativa, Sindaco di Puglia, Con, Senso Civico, Partito Democratico, Italia in Comune, Popolari con Emiliano, Puglia Solidale e Verde, Pensionati e Invalidi, I Liberali. emiliano 2-2-2

Tra i nomi di punta della coalizione compare anche quello del noto epidemiologo Pierluigi Lopalco che pare aver sciolto la riserva. Durante la puntata del 13 luglio di 'In Onda' su La7, il responsabile della task force regionale ha confermato la candidatura con Emiliano, precisando il suo obiettivo: diventare assessore alla Sanità.

Lopalco ha chiarito di non volersi candidare per diventare consigliere regionale o per lanciarsi “nell'agone politico e sperare di diventare deputato o europarlamentare".

"Mi sto candidando per fare l'assessore alla sanità in Puglia: mi è stato chiesto, è l'evoluzione del ruolo tecnico. Sono venuto qui in Puglia perché volevo mettermi alla prova in prima linea a governare l'epidemia", ha spiegato in tv l'epidemiologo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento