Occhio al pilomat: entrano in funzione i dissuasori ai varchi del centro storico

Dopo anni di mancato utilizzo, domani verranno attivati i tre dissuasori tra via XXV luglio, Piazzetta Riccardi e via Idomeneo. Con un numero di telefono forze dell'ordine, personale medico e residenti potranno disattivarli per accedere

Il pilomat su via Matteotti.

LECCE – A mezzogiorno in punto, mentre da Palazzo Carafa si diffonderanno le aria di Tito Schipa, l’assessorato alla Mobilità procederà all’attivazione dei pilomat, i cilindri con vano interrato che, segnalati da un apposito semaforo, regolano l’accesso della auto ad alcuni varchi del centro storico.

Da prima dell’estate erano state disposte delle verifiche sui dissuasori automatici, mai entrati in funzione, installati agli incroci tra via XXV luglio e via Matteotti, tra Piazzetta Riccardi e via Umberto I e tra quest’ultima e via Idomeneo. In pratica, si tratta di un sistema di protezione pensato per limitare l’assalto delle auto alla zona della basilica di Santa Croce.

Potranno accedere alle suddette aree solo i residenti, le forze dell’ordine, il personale addetto al pronto intervento e quello del 118, componendo un apposito numero di telefono: “Si tratta  - ha spiegato Luca Pasqualini, assessore al Traffico e Mobilità di Lecce - di un intervento oggi doveroso, mirato a regolamentare il traffico cittadino in una zona tra le più belle della città, durante tutto il giorno gremita di pedoni fra turisti e cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda la viabilità nel centro storico è chiaro che l’entrata in funzione dei dissuasori non può risolvere il problema determinato dall’overdose di pass concessi nel corso degli anni per il transito nella parte antica della città: dalla scorsa primavera, quando la vicenda emerse in tutto il suo paradosso – oltre 12mila permessi – poco o nulla è stato fatto. Le commissioni consiliari attendono da mesi la bozza di regolamento annunciata prima dell’estate.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento