Erio Congedo: "Napolitano saggio ed equilibrato. Ora svolta presidenzialista"

Il consigliere regionale promuove il mandato appena conclusosi, svolto "meglio di quanto facessero presupporre le premesse". Ma il passo successivo è la riforma dell'assetto istituzionale con l'elezione diretta del presidente

Erio Congedo

LECCE - "L’elezione di Napolitano alla Presidenza della Repubblica non avvenne, suo malgrado, nel segno dell’Unità nazionale. Una maggioranza tale per soli 24 mila voti, per di più discussi,  si era già accaparrata le Presidenze delle due Camere e con lui si prendeva anche il Colle più alto. Per di più era uno dei reduci più autorevoli del comunismo italiano - non senza imbarazzanti compromissioni come in un brutto editoriale a favore dell’ aggressione sovietica all’Ungheria - e di cui aveva rasentato anche la guida in alternativa a Berlinguer.

Non si può negare però che egli abbia svolto il suo altissimo incarico meglio di quanto facessero presupporre tali premesse, offrendo forse il meglio di sé in una straordinaria opera di valorizzazione del Centocinquantenario dell’Unità d’Italia, culminata in un memorabile discorso alle Camere Unite in cui il sano orgoglio dell’italianità ha raggiunto una delle sue vette. A volte la sua interpretazione del ruolo è sembrata andare anche oltre la mera lettera della Costituzione - che secondo la metafora di Giuliano Amato attribuisce al Presidente poteri "a fisarmonica" - connotando di fatto la nostra Repubblica di un tratto che potremmo definire “semi-presidenzialista".

E se il governo-Monti da lui inventato ha mancato platealmente i suoi obiettivi, in questa turbolente fase finale del suo mandato, Napolitano ha, comunque, esercitato con saggezza ed equilibrio le sue attribuzioni, puntando apertamente alla riscatto della politica attraverso un governo di grandi intese capace di affrontare con il massimo della rappresentatività la drammatica crisi italiana in corso. E forse anche per questo approccio responsabile alle difficoltà dell’attuale situazione politico-economico-sociale del Paese, in molti avrebbero immaginato un prolungamento del suo mandato; ipotesi obiettivamente non campata in aria non fosse altro perché obiettivamente abbiamo avuto certamente Presidenti non alla sua altezza.

Per quanto mi riguarda, ritengo siamo ormai maturi i tempi per una riforma in senso presidenzialista del nostro assetto istituzionale, che preveda anche l’elezione diretta del Capo dello Stato. Nell’attesa, auspico un Presidente della Repubblica, uomo o donna che sia, cattolico e moderato, ma soprattutto in grado di esercitare la funzione di garante della democrazia e di guida illuminata per la politica e la vita istituzionale del Paese, valorizzando il ruolo insostituibile che la nostra Costituzione assegna ad eletti e Partiti. Anche perché oltre questo baluardo di democrazia e dei diritti di tutti, c’è solo il potere incontrollato ed auto-referenziale di oligarchie, potentati, lobbies, al servizio sempre e soltanto di interessi particolari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saverio Congedo, consigliere regionale Pdl

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Tragedia in ospedale: si lancia dal quarto piano, muore donna 73enne

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

  • La collisione, la caduta e la barca che affonda. “Sentivo il risucchio dell’elica”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento