"Fermate intermedie per i treni verso il mare". Appello a Regione e Fse

Il sindaco di Zollino, a nome dei Comuni della Grecìa Salentina, chiede di non tagliare fuori il territorio nelle corse domenicali per Gallipoli e Otranto

La stazione di Zollino.

LECCE – Che ci fosse un gran bisogno di un collegamento ferroviario decente per Gallipoli e Otranto lo testimonia anche la lettera che il sindaco di Zollino ha indirizzato al presidente della Regione, Michele Emiliano, all’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini e ai commissari di Fse, appena assorbita da Ferrovie dello Stato.

Così Antonio Chiga, a nome anche degli altri primi cittadini dei comuni della Grecìa Salentina, ha chiesto l’introduzione di fermate intermedie a beneficio dei turisti e della popolazione locale – un bacino di circa 60mila abitanti - per i treni che nelle domeniche di agosto raggiungono Gallipoli e Otranto.

“Tutto il territorio – ha scritto il sindaco di Zollino - aveva appreso con soddisfazione questa nuova opportunità, peraltro più volte e con determinazione richiesta ad Fse, da ultimo anche con una petizione popolare con cui si invocava un generale miglioramento del trasporto pubblico. In realtà, però, il servizio così come organizzato sino ad ora lascia a terra, per la mancanza di fermate intermedie, tantissimi utenti che invece vorrebbero usufruire delle corse programmate in queste domeniche cruciali per la stagione estiva. E che il servizio non stia raccogliendo quanto potrebbe è confermato dal fatto che le carrozze hanno viaggiato spesso con meno del 15 per cento dei posti disponibili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il capogruppo del M5S in consiglio regionale, Antonio Trevisi, si dimostra intanto diffidente rispetto al nuovo corso deciso con l’ingresso in cabina di comando di Fs, auspicando un ripensamento generale del sistema di trasporto locale: “Dal ministero – ha commentato l’esponente pentastellato - ci aspettiamo un vero rilancio del servizio trasporti in Puglia con tratte sicure e veloci che portino pendolari e turisti a preferire la strada ferrata a quella su gomma. Sono purtroppo tante le cose che non funzionano nel sistema di trasporti pugliesi ed è necessario pensare, ad esempio, delle stazioni principali dove realizzare degli interscambi con i bus, che non devono essere dei concorrenti dei treni, ma devono interagire in modo funzionale al fine di coprire le esigenze di spostamento nei vari orari e percorsi. L’Aeroporto del Salento aspetta da anni la connessione con i treni Fse, cosi come lo stesso City Terminal di Lecce che dovrebbe essere spostato vicino alla stazione. L’attuale ubicazione non ha nessun senso”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento