Politica

Festa della Polizia locale a Lecce: "Nel 2017 ben 15mila richieste di intervento"

In occasione delle celebrazioni di San Sebastiano, il comandante Zacheo ha ricordato le sfide quotidiane ed elencato i nuovi progetti in collaborazione con le scuole. I ringraziamenti del sindaco

Le immagini della cerimonia (Luca Capoccia Photo)

LECCE – Si è celebrata questa mattina, nella Cattedrale di Lecce, la messa in onore di San Sebastiano, patrono della Polizia locale. La funzione è stata celebrata dal vescovo, monsignor Michele Seccia ed alla cerimonia ha partecipato il Corpo della Polizia Locale, il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, il vicesindaco Alessandro Delli Noci, il prefetto Claudio Palomba, l’assessore al ramo, Sergio Signore insieme alle autorità civili e religiose.

Il comandante della Polizia locale, Donato Zacheo, dopo aver salutato e ringraziato le autorità presenti per la preziosa collaborazione nel lavoro quotidiano, ha ricordato i progetti intrapresi con le scuole sui temi della sicurezza stradale e dell’educazione civica: “L'attività con le scuole primarie si arricchirà quest'anno di un progetto pilota finalizzato a promuovere la mobilità dolce, ciclabile e pedonale, lungo i tragitti casa-scuola e scuola-casa -  ha aggiunto - . Con la fattiva collaborazione delle dirigenti scolastiche dei licei cittadini e la  partecipazione di medici e psicoterapeuti dell'Asl e dei rappresentanti dei pub e di Confcommercio abbiamo promosso una campagna di sensibilizzazione sulle conseguenze dell'uso di alcol da parte dei minori”.

Per quanto riguarda l’attività ordinaria della Polizia locale, Zacheo ha sottolineato invece come, nel solo 2017, come centrale operativa di Lecce abbia registrato oltre 15mila richieste telefoniche che si sono tradotte in altrettanti interventi operativi. Da qualche mese la gestione di questa importantissima attività è affidata alla nuova Centrale operativa, inaugurata a maggio: “Una struttura multifunzionale, tecnologicamente innovativa – ha puntualizzato -; un vero fiore all'occhiello che ci consente di innalzare il nostro livello di efficienza, operatività e sicurezza e di affrontare le nuove ed impegnative sfide sulla sicurezza urbana”.

Un’altra novità, decisamente più frivola, è stata la presentazione del primo calendario della Polizia Locale di Lecce: “Un'idea nata quasi per gioco, dall'entusiasmo di un gruppo affiatato di colleghi che ci consentirà di devolvere in beneficenza il ricavato della sua distribuzione all'associazione Cuori e mani aperte verso chi soffre”.

Il sindaco Salvemini ha colto l’occasione per ringraziare gli agenti di polizia per il loro impegno quotidiano: “Sappiamo che non è un mestiere facile, il lavoro comporta tante soddisfazioni ma richiede sacrifici. Come dico spesso, nel rapporto con i cittadini chi ha l’onore di rappresentare il Comune deve sempre fare ricorso a un supplemento di pazienza e di capacità di ascolto”.

“Il nostro obiettivo è migliorare gli standard dei servizi di cui beneficiano i cittadini leccesi e la vivibilità del nostro centro urbano – ha aggiunto il primo cittadino –. Con il comando di Polizia locale abbiamo fatto delle scelte precise per raggiungere questi obiettivi. Abbiamo cominciato, in questi primi mesi di lavoro condiviso con l’assessore Signore e il comandante Zacheo, ad occuparci con più determinazione del contrasto al commercio abusivo, dei fenomeni di degrado urbano, del lavoro sulla quiete pubblica e la tranquillità delle zone della città che sono esposte maggiormente a fenomeni criminali. Abbiamo investito sul contrasto ai reati ambientali, che rappresentano una delle più dolorose emergenze che la città vive”.

“Il ruolo a cui oggi è chiamata la Polizia locale, a causa del momento storico che viviamo, è sempre più complesso e centrale per garantire l'ordine e la sicurezza pubblica nelle città – ha puntualizzato l’assessore al ramo, Sergio Signore -. Negli ultimi anni si sono innalzate le aspettative dei cittadini, che chiedono una sempre maggiore efficienza negli interventi e una sempre più veloce e moderna comunicazione. A Lecce siamo capaci di essere all’altezza di questi compiti e se penso alla mia esperienza di questi mesi da assessore, sento di dovervi ringraziare per la professionalità che avete dimostrato nei grandi eventi e nelle sfide che abbiamo raccolto e vinto”.

Al termine della cerimonia sono stati consegnati i riconoscimenti agli operatori che si sono distinti in particolari operazioni di servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Polizia locale a Lecce: "Nel 2017 ben 15mila richieste di intervento"

LeccePrima è in caricamento