Politica Piazza Castromediano Sigismondo

Fiaccolata contro “la buona scuola di Renzi”. Si cercano modifiche last minute

Prosegue la mobilitazione di Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams contro il disegno di legge, attualmente in discussione al Senato, che vorrebbero modificare radicalmente: "La qualità dell'istruzione pesantemente penalizzata, diritti messi in discussione"

LECCE – I lavoratori del comparto scuola non hanno abbassato la guardia rispetto alle “storture” del disegno di legge governativo che intende riformare l’istituzione scolastica, a partire dalla figura (discussa) del preside manager cui sono affidati anche i poteri di chiamata diretta degli insegnanti.

Proseguono, dunque, le iniziative di mobilitazione dei cinque sindacati della scuola dopo lo sciopero generale del 5 maggio. Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Unams hanno promosso per la serata di oggi, venerdì 5 giugno, l’iniziativa chiamata "cultura in piazza": nelle principali città italiane si svolgeranno in contemporanea delle fiaccolate tese a sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo al problema. A Lecce la fiaccolata partirà da piazzetta Castromediano (nei pressi di piazza Sant'Oronzo) alle ore 20 ed il corteo attraverserà piazza Sant’Oronzo, via Rubichi, via Templari e via Matteotti. L’iniziativa prevede, inoltre, la performance un gruppo di musica popolare diretto da Salvatore Gervasi.

Cosa chiederanno le piazze italiane? Che il Ddl “Buona scuola”, attualmente in discussione al Senato, venga radicalmente cambiato: “Così com'è peggiora la qualità della scuola pubblica, non risolve il problema del precariato, afferma logiche autoritarie e incostituzionali nella gestione organizzativa delle scuole, mette in discussione diritti e libertà e cancella la contrattazione. In altre parole: realizza tutto meno che una buona scuola", ribadiscono le parti sociali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiaccolata contro “la buona scuola di Renzi”. Si cercano modifiche last minute

LeccePrima è in caricamento