Politica

Fli, tagli a spese improduttive per non gravare i cittadini come con l'Imu

Il circolo cittadino di Lecce di Futuro e Libertà propone tagli alle spese improduttive per non gravare i cittadini, come nel caso dell'ennesimo aumento dell'Imu

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Futuro e Libertà per l'Italia, in persona del Presidente cittadino avv. Francesco Marti, esprime le più ampie riserve sul metodo e sulle decisioni che ci si appresta a discutere in tema di IMU, nell'ambito del Consiglio Comunale convocato per oggi alle ore 16.

La posizione di FLI, già sostenuta dal Consigliere Bernardo Monticelli nel corso delle precedenti sedute, pre e post-estive, è di leale sostegno alla maggioranza ed al Sindaco Perrone, ma non può tacersi la non condivisione del metodo, senza preventiva consultazione tra i partiti della coalizione (peraltro prevista negli accordi pre-elettorali a livello cittadino e provinciale), e delle decisioni che si propongono, che penalizzano i cittadini leccesi.

Si sono sprecati quattro mesi, che ben potevano essere utilizzati per individuare le rilevanti spese improduttive da tagliare e ridurre l'impatto per la collettività.

Il Consigliere di FLI Avv. Monticelli, oggi assente per impegni personali fuori città, avrebbe ribadito la posizione, pur votando a favore delle (a questo punto) inevitabili determinazioni.

Poichè non amiamo posizioni generiche e demagogiche, siamo sin da oggi pronti a collaborare fattivamente per la predisposizione di un piano organico di tagli, con un tavolo che parta immediatamente e possa concludere il lavoro in poche settimane.

Fli Lecce

info@futuroelibertàlecce.it

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fli, tagli a spese improduttive per non gravare i cittadini come con l'Imu

LeccePrima è in caricamento