Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Edicole leccesi in crisi, Foresio: “Trasformarle in infopoint turistici”

Il consigliere comunale del Pd ha suggerito una soluzione per le rivendite di giornali in difficoltà. "Con il sostegno dell'amministrazione, si segua quanto è stato fatto a Milano per l'Expo", ha dichiarato l'esponente della minoranza consiliare

Foto di repertorio

LECCE – “Aiutiamo le edicole leccesi, accreditandole come infopoint turistici sul modello di Expo”. Sono le parole del consigliere comunale d’opposizione, Paolo Foresio, il quale si è detto preoccupato per il numero di attività chiuse o in vendita, “piegate dalla crisi non solo economica ma anche dell’editoria, nel loro caso specifico, un brutto segnale sia per la città sia, soprattutto, per le famiglie che ci sono dietro”.

Ciò che propone l’esponente democratico è, dunque, di trasformare le rivendite in punti di informazione turistica, sul modello di quanto sta già avvenendo in Lombardia per l’Expo. “In cambio, il Comune di Lecce dovrebbe semplicemente prevedere un abbattimento per gli edicolanti della tassa sull’occupazione del suolo pubblico. A Milano, infatti, già da qualche anno, per aiutare le edicole in crisi, si è puntato sull’informatizzazione, trasformando i chioschi che vendono giornali in infopoint dotati di antenne per il wi-fi”, ha aggiunto Foresio.

Un’idea che, secondo l’esponente di Palazzo Carafa, potrebbe consentire, in una città a forte vocazione turistica, una rinascita delle attività in difficoltà. A patto che ci sia la collaborazione dell’amministrazione comunale. “Indispensabile”, ha concluso Foresio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edicole leccesi in crisi, Foresio: “Trasformarle in infopoint turistici”

LeccePrima è in caricamento