Futuro degli enti locali ed elezioni regionali: Forza Italia si confronta con gli elettori

Domenica 15 febbraio, alle ore 10 presso il cinema dei Salesiani, è in programma una manifestazione alla quale parteciperà Raffaele Fitto che intanto, a Roma, smentisce la scissione ma resta nel bersaglio dei fedelissimi di Silvio Berlusconi

Da sinistra Mazzei, Gabellone e Aloisi.

LECCE – Fusione tra comuni, futuro della Province, aree metropolitane. Ma anche, inevitabilmente, elezioni regionali. Soprattutto ora che Berlusconi ha dato il suo via libera alla candidatura di Francesco Schittulli, già presidente della Provincia di Bari che da mesi stava lavorando ai fianchi di Forza Italia, fino a rischiare lo strappo, per essere designato come lo sfidante di Michele Emiliano.

Si parlerà di tutto quanto sopra nella manifestazione organizzata per domenica mattina, alle 10, presso il cinema dei Salesiani, a Lecce. L’iniziativa è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dal coordinatore provinciale del partito, Antonio Gabellone. Presenti anche Saverio Congedo, Damiano D’Autilia, Roberto Martella, Simona Manca, Luigi Mazzei e Aldo Aloisi.

All’incontro, al quale è stato invitato Schittuli, interverranno l’avvocato Pierluigi Portaluri, sugli aspetti amministrativi e  legislativi, Valerio Elia per quelli finanziari, mentre le conclusioni saranno affidate a Raffaele Fitto. L’europarlamentare, proprio questa mattina ha ribadito di voler rimanere in Forza Italia per condurre la sua battaglia per l’azzeramento dei vertici e per una trasformazione in senso democratico di un partito che ha celebrato il suo ultimo congresso dieci anni addietro. Ma i fedelissimi di Berlusconi sembrano intenzionati ad alzare il tiro contro l’ex governatore pugliese.

La conferenza stampa di oggi è stata l’occasione per commentare la candidatura ufficiale di Schittulli, ufficializzata ieri al termine dell’Ufficio di presidenza di Forza Italia. Aloisi lo ha giudicato “il valore aggiunto della coalizione perché oggi, a parte gli addetti ai lavori, i cittadini comuni non lo sanno nemmeno che si vota per le regionali. Noi siamo stati sfidati sul piano dell’esempio, della passione, delle risposte alle esigenze delle persone”. Per il consigliere regionale non è vero che Schittulli sia ancora poco visibile al di fuori della provincia di Bari: ricordando la grande notorietà che gli deriva dalla sua professione, quella di oncologo – “nel Salento ha operato 30mila donne” – Aloisi si è detto convinto che il candidato del centrodestra sia già in leggero vantaggio nel gradimento dell’opinione pubblica rispetto ad Emiliano il quale, come magistrato, “non ha fatto nulla”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per Saverio Congedo il profilo di grande autorevolezza professionale di Schittulli rappresenta anche un antidoto contro il pericolo, comunque avvertito, dell’astensionismo. Mazzei e Gabellone, accennando alla questione delle Province e del caos che ancora sembra regnare in Puglia sulle competenze, gli organici e le risorse per gli enti, hanno puntato l’indice contro l’inerzia del governo regionale: “Ho l’impressione – ha detto il presidente della Provincia – che Vendola e Caroli (assessore alle Politiche del lavoro, ndr) vogliano far scoppiare il dramma per poi dare la colpa al governo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, aumentano i tamponi. Sono 611 i nuovi positivi e quindici i contagi nel Leccese

  • Dpcm, la protesta nasce pacifica in centro. Ma poi partono gli scontri

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Virus, stabile l’andamento del contagio. Picco di 43 casi nel Salento

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • Impatto micidiale, sette coinvolti: ragazza in codice rosso per dinamica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento