Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Tensione nell'amministrazione: Forza Italia batte i pugni sul tavolo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Fibrillazione nell'amministrazione di Uggiano La Chiesa tra il Sindaco Salvatore Piconese e gli alleati di Forza Italia. Il partito di Berlusconi accusa Piconese di tradimento per il mancato rispetto degli accordi elettorali e della insufficiente rappresentanza di Forza Italia in seno alla giunta comunale. La vicenda è peggiorata negli ultimi mesi quando due assessori esterni di Forza Italia hanno aderito al NCD ( Nuovo Centro Destra ) di Angelino Alfano riducendo drasticamente la presenza di Forza Italia.

Nei mesi scorsi più volte Forza Italia aveva chiesto al sindaco Piconese la revoca delle deleghe assessorili agli " Alfaniani " e la conseguente nomina di due nuovi rappresentanti di Forza Italia. Più volte il sindaco aveva dichiarato la disponibilità ad intervenire ma interessi di parte dello stesso Piconese frenano lo stesso.

Nelle settimane scorse una assemblea comunale di Forza Italia aveva delegato alcuni dirigenti ad incontrare ufficialmente in municipio il sindaco allo scopo di chiedere un riequilibrio politico nella maggioranza. Non avendo avuto esito tale incontro, Forza Italia procedeva immediatamente ad ufficializzare la richiesta con atto scritto depositato presso il protocollo del municipio di Uggiano La Chiesa.

Più volte Piconese aveva manifestato disponibilità e promesso un immediato intervento al fine di dare la giusta visibilità a Forza Italia nella maggioranza. Ma le promesse sono durate mesi senza alcun intervento. Da qui l'appellativo a Piconese di " sindaco bugiardo ".

A tutt'oggi Forza Italia, nonostante gli accordi elettorali, non ha più la dovuta maggioranza nella giunta Ccomunale. Alla luce di tutto ciò, nei giorni scorsi la locale sezione di Forza Italia convocava una urgente assemblea che aveva come ordine del giorno; l'abbandono di Forza Italia della maggioranza e la dichiarazione di sfiducia nei confronti del sindaco Piconese con l'affissione di un pubblico manifesto.

E' stata un'assemblea molto animata con forti scontri dialettici poichè tra gli intervenuti c'erano numerosi simpatizzanti di Piconese inviati per disturbare l'assemblea. Tant'è che alcuni presenti dichiaravano che a causa dei numerosi " intrusi ", sembrava l'assemblea del Pd di Piconese e non di Forza Italia. Da ciò ne è scaturita una forte contestazione nei confronti del segretario di Forza Italia Umberto Muci ritenuto inadeguato ed incompatibile con la carica di vice-sindaco.

Più volte è stata richiesta e sollecitata la presenza del segretario provinciale Gabellone considerata la delicata posizione che occupa Forza Italia ad Uggiano La Chiesa a causa della ingombrante presenza del Segretario Provinciale del Pd Salvatore Piconese con il quale di giorno si " collabora " per via Amministrativa e la sera si" combatte " per via politica.  

Nonostante tali serie problematiche Politiche presenti ad Uggiano La Chiesa, a tutt'oggi Gabellone risulta assente ingiustificato.  Sicuramente questo " tradimento" da parte di Piconese nei confronti degli alleati di Forza Italia mette in serio pericolo la futura collaborazione elettorale nella prossima primavera e mette in serio rischio la conclusione a termine del presente mandato. Possiamo dire che Piconese oltre ai problemi tra le varie fazioni all'interno del Pd p, oggi si aggiungono anche i problemi in seno all'amministrazione Comunale da lui guidata nel Comune di Uggiano La Chiesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione nell'amministrazione: Forza Italia batte i pugni sul tavolo

LeccePrima è in caricamento