Politica

Fotovoltaico per edifici pubblici: lavori in corso

A Nardò, sono stati predisposti gli indirizzi per elaborare progetti di produzione di energia da fonti rinnovabili sulle strutture pubbliche. Approvati i lavori di riparazione del centro Polivalente

Il palazzo comunale di Nardò.-2

NARDO' - Impianti fotovoltaici su edifici pubblici: il commissario straordinario di Nardò, Prefetto Giovanni D'Onofrio, informa che gli uffici comunali Politiche comunitarie e ambiente sono già al lavoro, su suo indirizzo, per predisporre quanto necessario per l'elaborazione di progetti esemplari di produzione di energia da fonti rinnovabili sulle strutture pubbliche.

È stato, infatti, emanato nelle scorse settimane, dal ministero dello Sviluppo economico, uno specifico avviso rivolto agli enti pubblici, in relazione alla linea di "Interventi a sostegno della produzione di energia da fonti rinnovabili nell'ambito dell'efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico" del programma Poi - Programma operativo interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007 - 2013.

L'avviso avvia di fatto una procedura ad evidenza pubblica per la selezione e il finanziamento di progetti specifici, innovativi ed esemplari, per la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici di proprietà pubblica, nelle "Regioni convergenza", cioè Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. La partecipazione al bando è, naturalmente, finalizzata alla razionalizzazione delle risorse economiche, ambientali ed energetiche. Le domande per accedere ai finanziamenti potranno essere presentate tra il 1° e il 20 aprile 2011 e prevedono un contributo pari al 100 per cento delle spese ammissibili.

Inoltre, sono stati approvati con deliberazione del 25 gennaio, lavori urgenti per la riparazione dei gravi danni, causati dalla violentissima tromba d'aria, abbattutasi il 24 dicembre scorso nel territorio comunale: il commissario straordinario ha autorizzato la spesa di 24mila euro, necessaria per la riparazione dei danni subiti dalla recinzione dell'impianto sportivo polivalente.


Il polivalente, di proprietà comunale, sta per essere affidato in gestione a terzi e, dopo il crollo del muro di recinzione per lunghi tratti, come constatato dal settore Lavori pubblici, può essere facilmente accessibile. Il dirigente del settore Lavori pubblici è stato, quindi, incaricato dal prefetto D'Onofrio di indire una gara con il massimo ribasso per l'affidamento dei necessari, urgenti lavori, finalizzati ad evitare ulteriori danni patrimoniali al Comune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotovoltaico per edifici pubblici: lavori in corso

LeccePrima è in caricamento