Treno Frecciarossa, è il grande giorno: prima dell’estate arriverà a Lecce

Il verdetto al termine dell’incontro tra il ministro Delrio, il governatore Michele Emiliano e l’amministratore delegato di Trenitalia. Il collegamento con Milano dovrebbe essere ultimato entro l’inizio della prossima stagione estiva. La soddisfazione dal mondo della politica è bipartisan: “Una vittoria per tutti i pugliesi”

Lo stabilimento dei Frecciarossa (@TM News/Infophoto)

LECCE  - Buone notizie ad “alta velocità”. Il treno Frecciarossa per Milano ci sarà: partirà da Lecce prima dell’inizio dell’estate. Nella lunga trattativa con il ministro Delrio hanno vinto i pugliesi. Le prime parole di soddisfazione sono state quelle del governatore Michele Emiliano: “Per l’inizio del servizio occorrerà adeguare la linea, come già sapevamo, e aspettare l’allestimento di un secondo convoglio per consentire alla linea di rispettare gli orari previsti. Il tutto è stato possibile grazie all’azione del Governo che si è impegnato a ripianare le eventuali perdite del prolungamento sino a Lecce. Ciò significa che ho dovuto prendere a mia volta l’impegno a nome di tutti i pugliesi a promuovere l’utilizzo da parte dei viaggiatori di questo treno in modo da garantirne l’esercizio. Voglio dunque ringraziare il ministro Delrio per la sensibilità mostrata nei confronti del Salento, della Puglia e di tutto il Mezzogiorno”.

Nel tardo pomeriggio si sono susseguiti, a grappoli, i commenti bipartisan degli esponenti politici locali, per esprimere un ringraziamento al ministro Delrio. Così come ha sottolineato il sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova, al termine dell’incontro tra il presidente della regione Puglia, l’ad di Trenitalia e il ministro: “Nei giorni scorsi avevo personalmente fatto presente a Delrio i disagi più volte lamentati dal territorio salentino sulle questione del trasporto e dei collegamenti con il resto del Paese”. Le fa eco anche Roberto Marti, di Conservatori e riformisti: “L’estensione del Frecciarossa a Lecce, non appena sarà disponibile un convoglio aggiuntivo, ha premiato la determinazione di un Salento stanco di essere emarginato. Tutti hanno contribuito al raggiungimento di questo obiettivo: istituzioni, associazioni di categoria, stampa locale, semplici cittadini”.

Sul senso di comunità per vincere le battaglie ha puntato anche il consigliere regionale Erio Congedo: “Un risultato che è la dimostrazione che quando istituzioni senza distinzione politiche e geografiche, mondo dell’informazione, realtà sociali ed economiche si muovono in modo compatto, le battaglie si vincono nell’interesse cittadini”. Ora, come ha sottolineato Ernesto Abaterusso del Pd, “Il compito è controllare è che i tempi siano rispettati”. Un obiettivo che per la Puglia e per l’intero sud rappresenta “Il primo di tanti altri passi che compiremo per il riscatto del Mezzogiorno, dopo anni di scippi e disattenzioni”, le parole che ha espresso tramite una nota Rocco Palese, vicepresidente della Commissione bilancio della Camera, al termine dell’incontro tenutosi al ministero delle Infrastrutture.

“La decisione scaturita dall’incontro odierno di avviare una sperimentazione del Freccia Rossa sulla tratta Milano-Lecce entro i prossimi mesi, modulare l’offerta dei Freccia Bianca e procedere agli interventi di velocizzazione della linea Adriatica, conferma le intenzioni inequivoche del Governo, l’attenzione per la Puglia e il Salento, la mission di un trasporto pubblico che ha come obiettivo quello di unire e non dividere il sistema-paese, la qualità dell’infrastrutturazione su ferro come  condizione imprescindibile per la qualità e lo sviluppo territoriale”. Così i deputati democratici Salvatore Capone ed Elisa Mariano, hanno definito il risultato ottenuto in questa giornata memorabile. “Una vittoria per tutta la Puglia”, anche per Raffaele Fitto: “La dimostrazione che gli interessi dei cittadini possono essere tutelati e difesi senza demagogia e populismo, ma con azioni concrete da parte di tutti”. L’importante, alla fine, è che l’accordo ci sia, come ha sottolineato su Facebook il senatore Dario Stefano, coordinatore di Noi a Sinistra per la Puglia: “E’ fatta! A Michele Emiliano e a noi parlamentari spetterà ora presidiare le operazioni di realizzazione affinché siano mantenuti gli impegni nei tempi indicati da ministero e azienda”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento