Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Frisullo: "Le bugie della destra e la verità dei fatti"

Il vice presidente della Regione ribatte al al primo cittadino uscente Adriana Poli Bortone e al candidato sindaco per la Cdl Perrone. Ed cifre alla mano elenca gli investimenti sul territorio

Sandro Frisullo

"Regione Puglia e Salento: le bugie della destra e la verità dei fatti". Su questo argomento il vice presidente della Ragione Sandro Frisullo ha tenuto questa mattina una conferenza stampa a Palazzo Adorno a Lecce per rispondere agli attacchi da parte del candidato sindaco per la Cdl Paolo Perrone e del primo cittadino uscente Adriana Poli Bortone, secondo i quali la giunta Vendola avrebbe dimostrato in questi due anni di amministrazione poca attenzione nei confronti del capoluogo salentino e del suo territorio.

"Perrone e Poli Bortone fanno accuse che non hanno alcun fondamento - ha detto Frisullo - perché invece credo di aver dimostrato con le carte e con i fatti che mai come in questi due anni sono giunti al Salento importanti finanziamenti. Ne cito solo alcuni, come per le Ferrovie della Sud-Est, 150milioni di euro, per Lecce e il collegamento con Ecotekne e con Monteroni, per il completamento dell'opera della tangenziale Ovest, altri 10milioni di euro; ma vorrei ricordare il più grande investimento per la costruzione del nuovo ospedale di Lecce - ha aggiunto - per il quale saranno investiti 135milioni di euro, l'accordo più importante che stiamo per sottoscrivere con il ministro della Sanità Turco, riguardante nello specifico l'Oncologico, 6milioni di euro. Voglio inoltre ricordare che la giunta Vendola ha finanziato i servizi minimi per il trasporto locale, che invece con l'ex governatore Fitto aveva negato. E ancora, per il distretto tecnologico stiamo investendo 28milioni di euro; per il Polo umanistico dell'Università del Salento abbiamo ceduto gli edifici ex Inapri, il Collegio Fiorini, tutti investimenti di una certa entità".

E proprio sull'argomento Università il vice presidente regionale ha detto: "Proviamo chiedere invece al sindaco Poli e al candidato Perrore perché non hanno ceduto gratuitamente all'Ateneo salentino il 'Principe Umberto', edificio che invece hanno pensato di mettere in vendita per 25milioni di euro con l'intenzione di coprire i buchi del bilancio comunale. Ecco la differenza che sussiste tra l'amministrazione Vendola e quella guidata dal sindaco uscente Poli. Gli investimenti di cui parlo, d'altronde, sono colossali e interessano la maggior parte delle infrastrutture di Lecce, Taranto e Brindisi: viabilità, porti, aeroporti. E credo che sia anche improduttiva e sterile la polemica sullo scalo di Brindisi, dove sono stati investiti 40milioni di euro per la riqualificazione della struttura. Adesso ci stiamo impegnando a definire di concerto con il sindacato e le istituzioni locali un nuovo bando, che sarà scritto congiuntamente e il cui scopo sarà di avere su Brindisi quei collegamenti internazionali fondamentali. D'altronde la scelta di AirOne con i sui tre nuovi voli su Roma è un dato che ci fa andare in questa dione".

Frisullo è poi tornato sulla vivibilità di Lecce e la sua conservazione architettonica: "La città è bella perché così ce l'hanno consegnata i nostri padri; oggi abbiamo il compito di rispettare questa eredità, di mantenerla ordinata e pulita e questo mia pare che ancora non è stato raggiunto: basta fare una passeggiata nel centro storico per vedere il degrado in cui versano alcuni scorci, e così per il traffico: con la scelta sbagliata del filobus il problema della viabilità avrà un aggravio indefinibile e poi quest'opera altro non è che un attentato estetico. Non solo. E' in atto ormai dal parte del Comune di Lecce questo ricorso così massiccio alle conferenze di servizi mentre è ancora in corso la definizione del Pug - ha concluso Frisullo - un andazzo che scardina le previsione urbanistiche. Ora se non vogliamo che il Piano urbanistico sia una cosa finta facciamo in modo di mettere mano a previsioni sostenibili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frisullo: "Le bugie della destra e la verità dei fatti"

LeccePrima è in caricamento