Sabato, 12 Giugno 2021
Politica

Crisi Tac, la Provincia di Lecce chiede un incontro con il ministro Passera

Le risorse disponibili nell’Accordo di Programma per rilanciare il settore tessile, calzaturiero, manifatturiero salentino, sono inutilizzate. Il presidente Gabellone scrive al ministro per evidenziare i problemi del settore

Antonio Gabellone (foto LeccePrima, tutti i diritti riservati).

 

LECCE - Il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, interviene sul dramma del comparto tessile, manifatturiero e calzaturiero del Salento, messo in ginocchio dalla crisi, chiedendo un incontro con il ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera in modo da aggiornarlo sulle attuali e costanti criticità.

La richiesta è partita anche alla luce dell’ultimo tavolo, tenutosi in Provincia, con tutte le sigle sindacali, le organizzazioni datoriali e le categorie imprenditoriali ed ha per oggetto l’Accordo di programma per il comparto Tac, sottoscritto nell’aprile 2008 tra Governo, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Casarano, Invitalia spa e Confindustria Lecce, le cui ingenti risorse sono rimaste, però, inutilizzate.

“La Provincia di Lecce, di concerto con le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, allo scopo di affrontare il grave stato di crisi occupazionale che vive da anni il territorio salentino, ha attivato in questi anni una costante attività di cooperazione per individuare efficaci soluzioni, sia per quanto attiene il sostegno al reddito, sia per quanto attiene gli investimenti che consentono il riassorbimento dei lavoratori in esubero”,  si legge nella lettera inviata al ministro Passera.

“Con particolare riferimento alle agevolazioni finanziarie mirate agli investimenti, un prioritario ancoraggio è disponibile nell’Accordo di programma, le cui  rilevanti risorse finanziarie, allo stato attuale sono inutilizzate, in conseguenza delle difficoltà procedurali incontrate dalle aziende che hanno manifestato il proprio interesse ad investire”.

“Trattasi di aziende pronte ad investire e sviluppare a regime un significativo numero di addetti. Ma le criticità riscontrate non consentono di poter dar seguito agli investimenti programmati, in considerazione della tempistica con cui le richieste di finanziamento sono vagliate da Invitalia spa e istruite per l’erogazione delle risorse finanziarie”, continua la missiva.

“Pertanto, al fine di affrontare tali criticità, chiedo di poterla incontrare, alla presenza delle associazioni di categoria e delle organizzazioni sindacali”, chiude il presidente Gabellone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Tac, la Provincia di Lecce chiede un incontro con il ministro Passera

LeccePrima è in caricamento