Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Pdl, diecimila ai seggi. Gabellone vince con il 73,6 per cento dei voti

Su 9mila e 775 schede in totale, per Congedo 2mila 586 preferenze. Boom del presidente della Provincia nel seggio di Maglie. In quelli dedicato ai residenti del capoluogo, la mozione del consigliere regionale arriva al 42 per cento

Antonio Gabellone mentre imbuca la scheda

LECCE - Antonio Gabellone è il primo coordinatore provinciale del Pdl eletto dai militanti del partito azzurro.  Alta la partecipazione: su 16mila iscritti hanno votato in 9mila e 775 (solo 10 le schede nulle). La vittoria del presidente della Provincia di Lecce, espressione dell'area che fa riferimento a Raffaele Fitto, è stata netta: per la sua mozione ha votato il 73,6 per cento dei  votanti che hanno affollato i seggi di Lecce, Maglie, Ugento e Casarano. In termini assoluti 9775 suffragi contro 2586. 

Nel capoluogo, dove hanno partecipato alle operazioni 4900 iscritti di Lecce e di altri comuni ascritti alla "circoscrizione", la mozione Gabellone-Bruni ha collezionato 3372 voti (68,82) contro i 1528 (31,18) per quella a firma Congedo-Tundo. Nei soli seggi dedicati ai residenti a Lecce, Congedo è però arrivato al 42 per cento ed è questo un dato da tenere in conto in vista delle primarie del 26 febbraio.  

A Maglie, feudo dell'ex ministro per gli Affari regionali, Gabellone ha superato il 90 per cento delle preferenze. Con 1669 voti a 172, ha lasciato al suo concorrente solo il 9,35 per cento. A Casarano Congedo ha ottenuto 531 voti mentre il presidente della Provincia 1579 (75 per cento). Più contenuto lo scarto nel seggio di Ugento dove per Gabellone si sono registrate 587 preferenze, pari al 62,3 per cento contro 355 voti per Congedo. In base a questi risultati il coordinamento provinciale sarà composto da ventidue esponenti dell'area Fitto e otto della mozione perdente.

Dopo l'accesa battaglia congressuale  di sabato, dunque il voto di oggi ha sancito i rapporti di forza nel partito guidato a livello nazionale da Angelino Alfano. Nessuno, nel Pdl, vuol sentir parlare di correnti ma è chiaro che non si è trattato di un congresso pro forma. Merito di Saverio Congedo che ha avuto il coraggio di portare fino in fondo una battaglia che lo vedeva largamente sfavorito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pdl, diecimila ai seggi. Gabellone vince con il 73,6 per cento dei voti

LeccePrima è in caricamento