Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Gemelli di Merine: "Regione applichi legge per contributo a malati Duchenne"

Rocco Palese interviene sul disperato appello dei fratelli Quarta e dei genitori, ricorda che nel 2008, insieme a Potì, fece approvare uno specifico emendamento e annuncia di voler informare il ministro alla Salute della vicenda

Infophoto

LECCE - "Cinque anni fa, esattamente a febbraio del 2008, con il compianto collega ed amico consigliere regionale Vittorio Potì, vincemmo una battaglia: il Consiglio regionale della Puglia approvò alla unanimità un emendamento da me proposto con cui ai pazienti affetti dalla malattia di Duchenne, venivano estesi i benefici previsti dall'articolo 38 della legge regionale 26/2006". Ad intervenire è il parlamentare del Pdl, Rocco Palese, che ritorna sulla vicende dei due gemelli Quarta di Merine.

Il senso dell'intervento di Palese è semplice: con la legge in questione, il governo regionale si impegnava a stanziare un contributo finanziario specifico e diretto, in aggiunta (non certo in sostituzione) a quelli dei Piani Locali di Zona che passano attraverso i Comuni e che sono destinati a tutti i pazienti affetti da gravi malattie anche degenerative.

"Perché quella legge - si chiede - non viene applicata? Perché ai gemelli di Merine ed alla loro famiglia quei soldi non arrivano? E perché, dopo 5 anni dalla approvazione di quell'articolo di Legge, neanche se ne parla piú?". "In giornata - aggiunge - informerò personalmente il ministro della Salute Beatrice Lorenzin di quanto sta accadendo ai gemelli di Merine ed alla loro famiglia, ciclicamente costretta a gesti eclatanti pur di ottenere dal governo Vendola una attenzione che gli sarebbe dovuta non solo in base ai principi di ascolto e vicinanza ai deboli cui la sinistra pugliese e vendoliana dice di ispirarsi, ma anche in virtù di leggi nazionali e regionali in vigore".

"Già da metà 2008, da consigliere regionale insieme ad altri colleghi anche di maggioranza - sottolinea -, ho sollecitato con interrogazioni il governo Vendola a finanziare quell'articolo di legge che pure si era fregiato di aver introdotto anche se su nostra iniziativa, senza ottenere in cambio nulla di concreto. Siamo certi - conclude Palese - che il ministro della Salute riuscirà a trovare le giuste e rapide modalità di intervento per garantire ai gemelli il sacrosanto diritto alla vita, all'assistenza e alla sopravvivenza e per impedire che per l'ennesima volta questi due poveri ragazzi provino il desiderio di morire per smettere di essere un peso insostenibile per la loro famiglia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemelli di Merine: "Regione applichi legge per contributo a malati Duchenne"

LeccePrima è in caricamento