rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Deleghe anche ai consiglieri / Otranto

Otranto, tre conferme nella giunta Cariddi: c’è anche l’ex sindaco Bruni

Presentata la squadra del primo cittadino rieletto: oltre ad alcuni volti, già presenti nella sua precedente amministrazione, deleghe importanti per l’ex senatore rientrato nell’esecutivo

OTRANTO – Tre conferme e una novità nella giunta bis di Pierpaolo Cariddi: il sindaco rieletto nella tornata amministrativa del 12 giugno scorso ha ufficializzato la sua squadra. Dell’esecutivo fanno parte tre volti già presenti nel precedente quinquennio, ovvero Cristina De Benedetto, Lorenzo Bello e Mimina De Donno.

Il nuovo ingresso è rappresentato dal rientro dell’ex primo cittadino Francesco Bruni, che dopo l’esperienza da consigliere provinciale e da senatore della Repubblica dopo, non solo ritorna a far parte dell'assise idruntina (l’ultima volta era stato tra i banchi di opposizione durante l’amministrazione di Luciano Cariddi) ma anche di una giunta comunale. 

A lui, infatti, che era in corsa, stando ai rumors pre-campagna elettorale, per un ruolo da vicesindaco, il compito di assessore con deleghe importanti quali la pianificazione del territorio e paesaggio, infrastrutture pubbliche, urbanistica, demanio e cultura. Il posto da vicesindaco, invece, va a Cristina De Benedetto, che ha raccolto il maggior numero di preferenze nella lista risultata vincente (seconda, anche se nettamente, solo alla consigliera di opposizione Lavinia Puzzovio, la più votata): a lei anche le deleghe di Solidarietà, Lavoro e Servizi sociali.

Completano la squadra di governo Lorenzo Bello, che si occuperà nuovamente di politiche finanziarie ed economiche, di risorse umane e polizia municipale, e Mimina De Donno, che sarà titolare delle deleghe relative al marketing turistico e alle risorse ambientali.

Il sindaco Cariddi ha inteso anche coinvolgere nel governo cittadino alcuni consiglieri eletti nella lista che lo ha sostenuto, affidando loro il mandato di dedicarsi ad alcuni settori dell'amministrazione: in particolare, a Gianfranco Stefàno vanno le deleghe al Patrimonio e arredo urbano, Affari generali, contenzioso, pesca, a Tommaso De Benedetto quelle relative ad Agricoltura, sport e tempo libero, a Ursula Caroppo Commercio, artigianato e sanità.

Resta assessore alla gentilezza Stefania Temis, al momento rimasta esclusa dal consiglio comunale. Con ogni probabilità per un ruolo di presidente dell’assise il nome scelto dalla maggioranza e che verrà indicato all'attenzione anche dell'opposizione potrebbe essere quello di Stefano Panareo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otranto, tre conferme nella giunta Cariddi: c’è anche l’ex sindaco Bruni

LeccePrima è in caricamento