Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Giunta con un’alta rappresentanza al femminile per il sindaco Livio Nisi

È tempo di mettersi a lavoro per la nuova squadra di governo cittadino, presentata a Galatone, dal consigliere provinciale, diventato sindaco: nell’esecutivo due le donne su cinque. Per la presidenza proposto Giuseppe Bondì

GALATONE – Una giunta con un’alta quota rosa (due donne su cinque) ed una buona rappresentanza giovanile: Livio Nisi, neo sindaco di Galatone, ha presentato nei giorni scorsi la squadra che lo coadiuverà nell’amministrazione cittadina. Entrano in giunta Annamaria Campa, Giovanna Rizzo, Ivan RosetoAurelio Colazzo e Claudio Botrugno.

Quest’ultimo, 50 anni, maturità tecnica, assistente amministrativo presso l’istituto comprensivo Polo 2 Galatina. All’inizio impegnato nel Cdl di Fitto (1998), poi nel movimento Galatone Viva (2003), infine capogruppo di Forza Italia (2007-2009) e del Pdl (2009-2012). Quest’anno è stato il consigliere più suffragato (308 voti di preferenza). Sarà vicesindaco con deleghe a polizia municipale, commercio e Protezione civile.

Annamaria Campa, 34 anni, docente di scuola secondaria, laureata in biologia, dottorato di ricerca in ecologia, esperta progetti Pon scuola, impegnata in politica prima come coordinatrice del movimento Galatone Viva, poi come dirigente in Forza Italia ed infine coordinatrice cittadina del Popolo della Libertà. Guiderà le politiche sociali e giovanili, formazione e servizio civile.

Aurelio Colazzo, 54 anni, diplomato, imprenditore, da sempre attivo nello sport, prima come calciatore nell’U.S. Galatone, poi come dirigente e direttore sportivo fino a diventare vice presidente dell’Unione sportiva. Già consigliere comunale nelle file del Partito Popolare (1994-1998), in seguito impegnato e poi eletto nelle file centriste di “Impegno Politico”. Guiderà il bilancio, i tributi e lo sport.

Giovanna Rizzo, 40 anni, studi classici, sin da adolescente impegnata a destra (area sociale di Alemanno e Mantovano), prima con la partecipazione al movimento giovanile negli anni 90, poi nelle file di Alleanza Nazionale ed infine nel Popolo della Libertà, in qualità di responsabile pari opportunità nel coordinamento cittadino. Guiderà la cultura, la pubblica istruzione e la promozione turistica.

Ivan Roseto, 35 anni, capotecnico informatico, sottoufficiale Arma aeronautica all’84° Centro S.a.r. di Brindisi, due missioni di pace in Albania ed Iraq. Candidato nelle file di Azzurro Giovani (2007), poi indipendente in quelle del Fli (2012); quando al ballottaggio altri hanno virato a sinistra lui è rimasto a destra. Guiderà Igiene e Territorio, le Politiche ambientali e la Tutela del verde pubblico.

Giuseppe Bondì, 51 anni, geometra, libero professionista, è stato primo Presidente del Consiglio Comunale di Galatone (1994-1998) subito dopo il varo della legge che diede vita a questa nuova figura istituzionale. Sarà lui il candidato della maggioranza per presiedere i lavori dell’assise comunale.

Entrando in giunta, Aurelio Colazzo, Annamaria Campa e Claudio Botrugno dovranno dimettersi dal consiglio comunale. Al loro posto subentreranno Luigi Colazzo, Enzo Martinicca e Francesco  Martucci. Ma anche quest’ultimo si dimetterà ed al suo posto siederà Marco Geusa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta con un’alta rappresentanza al femminile per il sindaco Livio Nisi

LeccePrima è in caricamento