Politica

Giuseppe Pede: "Pdl, addio". E passa a "Fratelli d'Italia. Centrodestra nazionale”

Il referente della Giovane Italia Copertino abbandona il partito berlusconiano per entrare nella formazione di Giorgia Meloni, auspicando di essere l'apripista in terra salentina di "un esodo politico del mondo giovanile del Pdl"

COPERTINO - Giuseppe Pede lascia il Pdl ed aderisce a Fratelli d'Italia. Il referente della Giovane Italia Copertino e dirigente provinciale dichiara di aver scelto "con profonda convinzione" di lasciare il Popolo delle Libertà dimettendosi dalle cariche ricoperte nel suo movimento giovanile per aderire alla formazione fondata da Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto.

"Non è stato facile staccarsi dagli amici con cui si è militato per tanti anni - spiega - e con i quali si sono condivise tante battaglie, ma ho ritenuto più opportuno lasciare da parte i sentimenti e guardare alla concretezza dell’offerta politica che si propone ai cittadini. Da sempre convinto che un progetto politico debba stare dalla parte del cittadino e si debba basare su valori, ideali, identità, principi etici e non sul leaderismo di un singolo personaggio politico, che debba avere principi di legalità, meritocrazia e di partecipazione attiva dei suoi aderenti, sia nella selezione dei propri candidati che nelle scelte programmatiche di governo ad ogni livello, senza doversi adeguare alle scelte spesso discutibili di un 'capo'”.

"Proprio per questo - chiarisce - aderisce a Fratelli d'Italia. Aderisco insieme ad un gruppo di giovani amici determinati ed entusiasti, convinti che si possa ritornare a far politica con la passione e la serietà che ci ha da sempre contraddistinto, recuperando i tanti elettori delusi dal Pdl e del centro destra che guardavano ormai altrove".

"Spero - conclude - di essere l’apripista in terra salentina di un esodo del mondo giovanile del Pdl verso Fratelli d’Italia, e ne sono sempre più convinto. Intraprendiamo questa nuova sfida, lasciando il certo per l’incerto, ma fieri della nostra decisione, fieri di dare un alternativa concreta il 24 e 25 Febbraio, fieri di poter votare e far votare centro destra senza turarsi il naso, a testa alta, onesti, liberi e #SenzaPaura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Pede: "Pdl, addio". E passa a "Fratelli d'Italia. Centrodestra nazionale”

LeccePrima è in caricamento