Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

"Gli scrutatori si scelgano con il sorteggio pubblico"

L'opposizione a Palazzo Carafa fa quadrato e chiede al sindaco che la nomina per gli scrutatori per le elezioni politiche del 13 e 14 aprile sia effettuata attraverso un normale sorteggio pubblico

L'opposizione a Palazzo Carafa fa quadrato e chiede al sindaco di Lecce Paolo Perrone che la nomina per gli scrutatori per le elezioni politiche del 13 e 14 aprile sia effettuata attraverso un normale sorteggio pubblico che attinge direttamente ai nominativi di cui è composto uno specifico albo. E dall'incontro di questa mattina tenuto tra il primo cittadino, l'onorevole Antonio Rotundo per l'Unione, Wojtek Pankiewicz per il Centro moderato ed il vice presidente del Consiglio comunale Antonio Torricelli, è emerso di proporre alla commissione elettorale la soluzione del sorteggio pubblico all'insegna della trasparenza.

"Purtroppo, nonostante la disponibilità espressa dal sindaco Perrone - afferma Pankiewicz - sto registrando alcune resistenze bipartisan su questa proposta. Dico invece nettamente no alla spartizioni, no alle lottizzazioni e invece sì alla trasparenza e sì alle pari opportunità dei cittadini. Per cui - aggiunge il consigliere del Centro moderato - se la proposta non dovesse essere raccolta, chiederò che la quota di scrutatori assegnata al Centro moderato venga sorteggiata pubblicamente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gli scrutatori si scelgano con il sorteggio pubblico"

LeccePrima è in caricamento