Martedì, 15 Giugno 2021
Politica

Nuovo contratto per la raccolta dei rifiuti: scelto il direttore di esecuzione

Con provvedimento del dirigente del settore Ambiente, Lillino Gorgoni, già interno all'organico di Palazzo Carafa, è stato nominato per il controllo dell'appalto affidato all'azienda Monteco. L'assessore Andrea Guido: "Uomo esperto a aperto al confronto"

Il kit per la differenziata.

LECCE –  Lillino Gorgoni è stato nominato direttore di esecuzione del contratto per la gestione unificata dei servizi di igiene urbana del Comune di Lecce. L’incarico è stato affidato nei giorni scorsi con provvedimento del dirigente di settore, Fernando Bonocuore.

Gorgoni lavora per l’ente già dal 1981 e tra il 1990 e il 2005 ha coordinato l’ufficio Igiene e Ambiente. Di recente ha ottenuto la certificazione come revisore ambientale ottenuta con l’Università del Salento. I principali compiti del direttore di esecuzione saranno quelli di provvedere al coordinamento e al controllo tecnico e contabile del servizio di igiene urbana svolto da Monteco e, soprattutto, di assicurare la regolare esecuzione del contratto da parte dell’appaltatore, verificando che le attività e le prestazioni siano eseguite in conformità ai documenti contrattuali. L'avvio del nuovo corso, che significa anche della raccolta porta a porta, è in programma nelle prossime settimane, a partire da alcune zone della città.

“La scelta del direttore di esecuzione del contratto è ricaduta su Gorgoni soprattutto per sua la lunga esperienza nel settore ma anche per la sua disponibilità e attitudine caratteriale al confronto con i cittadini – ha commentato Andrea Guido, Assessore alle Politiche Ambientali –. Lillino si è sempre contraddistinto per l’impegno e la professionalità rese nell’ambito delle sue mansioni in questo Comune ma anche e, soprattutto, per la sua dedizione nei confronti delle necessità dei cittadini e la sua capacità di provare grande empatia per i singoli e le loro peculiari problematiche”.

Guido ha voluto precisare anche che la nomina di Gorgoni rappresenta un’economia per Palazzo Carafa: “Facendo ricadere la scelta del direttore nell’ambito delle risorse umane disponibili all’interno dell’amministrazione – ha infatti aggiunto l’assessore – abbiamo ottenuto anche un forte risparmio per le casse dell’Ente e, di conseguenza, dei contribuenti. Un professionista esterno con le carte in regola e la stessa esperienza di Gorgoni sarebbe stato un costo non irrilevante”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo contratto per la raccolta dei rifiuti: scelto il direttore di esecuzione

LeccePrima è in caricamento