Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Le opposizioni chiedono l'adesione della città di Racale al "Manifesto contro il gioco d'azzardo"

Il gruppo consiliare presso il Comune di Racale, ha presentato una mozione con cui vuole porre al centro dell'attenzione il problema delle ludopatie, che rappresenta una grave emergenza che interessa in modo molto significativo la comunità cittadina racalina e verso la quale si chiede che l'amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Donato Metallo, prenda una posizione netta e chiara.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il gruppo consiliare presso il Comune di Racale, ha presentato una mozione con cui vuole porre al centro dell'attenzione il problema delle ludopatie, che rappresenta una grave emergenza che interessa in modo molto significativo la comunità cittadina racalina e verso la quale si chiede che l'amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Donato Metallo, prenda una posizione netta e chiara. Troppe famiglie vengono distrutte da questo "demone", eppure sul nostro territorio le sale gioco spuntano come funghi, senza nessun tipo di regolamentazione (assente anche a livello nazionale) e in barba ad ogni principio di moralità e di tutela dei luoghi sensibili quali scuole, oratori, chiese e centri sociali.

I consiglieri Lorenzo Ria e Rino Stefani chiedono che il Consiglio Comunale approvi l'adesione del Comune di Racale al "Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo", promosso da Terre di Mezzo, Fa' la cosa giusta! e Legautonomie (associazione autonomie locali) per pressare il legislatore nazionale a legiferare in questa delicata materia, e che, in attesa di una riforma della legislazione che fornisca i Comuni di poteri regolatori, l'amministrazione rifiuti almeno di farsi sponsorizzare da ditte che operano in questo settore, perchè è davvero inaccettabile che il Comune, ente deputato a tutelare la salute fisica e psichica dei suoi cittadini, accetti di fare pubblicità a prodotti collegati al gioco d'azzardo, responsabili di dipendenze gravi, almeno quanto quelle legate all'uso patologico del tabacco e dei prodotti alcolici. La mozione sarà posta alla discussione e ai voti del Consiglio Comunale, dal quale ci si aspetta una larga condivisione di questi intenti, che non vogliono essere per nulla strumentali e tendono a squarciare quel velo d'ipocrisia che crediamo, al momento, esista.

Sul sito del movimento politico, la mozione completa presentata al Consiglio Comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le opposizioni chiedono l'adesione della città di Racale al "Manifesto contro il gioco d'azzardo"

LeccePrima è in caricamento