Martedì, 3 Agosto 2021
Politica

Contenzioso per il filobus, si fa largo l’ipotesi dell’accordo

Lo ha dichiarato il legale del Comune di Lecce, Domenico Guadalupi. L’udienza prevista oggi è stata aggiornata, su richiesta delle parti al 5 dicembre. Per l'ente sarebbe un risultato provvidenziale

 

LECCE – Il contenzioso tra Comune di Lecce e l’associazione temporanea di imprese che hanno realizzato il filobus potrebbe risolversi con uno zero a zero che però, per l’amministrazione cittadina, equivarrebbe alla vittoria di uno spareggio salvezza, considerata la situazione finanziaria dell’ente.

E’ stato lo stesso legale di Palazzo Carafa, Domenico Guadalupi, ad accennare nel corso di una dichiarazione telefonica a Trnews, a margine dell’udienza odierna - poi aggiornata al 5 dicembre su richiesta di entrambe le parti-, all’ipotesi di un accordo che ponga fine alla vicenda.

L’Ati, guidata dalla Sirti, ha chiesto quasi sei milioni di euro a saldo dei 23 previsti dal contratto, il Comune ha replicato rivendicando 5 milioni e 600mila euro per il ritardo con cui è stata consegnata l’opera. Con una sentenza che risale al settembre del 2011, i giudici avevano già stabilito che l’amministrazione versasse solo due milioni della parte residuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contenzioso per il filobus, si fa largo l’ipotesi dell’accordo

LeccePrima è in caricamento