“I bambini nel XX secolo”

Da domani a Lecce in rettorato il convegno internazionale sull’infanzia del ‘900 organizzato dal Dipartimento di storia, società e studi sull’uomo dell’Università del Salento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il Dipartimento di storia, società e studi sull’uomo dell’Università del Salento ha organizzato il 5, 6, e 7 ottobre 2017 nella sala conferenze del Rettorato (piazza Tancredi, 7) a Lecce un convegno internazionale dal titolo “I bambini nel XX secolo - L’infanzia nel ’900, percorsi internazionali di ricerca storico-educativa”.

Le tre giornate affronteranno il tema del valore dell’infanzia, messa a fuoco in precisi contesti temporali, culturali e geografici, attraverso illustri interventi tra cui la preziosissima testimonianza di Jean-Claude Nkurunziza, (venerdì 6 ottobre, ore 9,30) esperto dell’Onu per i diritti dei bambini. Il congresso si pone come una lente di ingrandimento su un’epoca in cui si è proiettati positivamente verso l’infanzia, supportati da una serie di contingenze relative anche al progresso nel campo medico e ad un generale benessere socio- economico. Il percorso vuole essere - con il contributo di numerosi studiosi di Università italiane ed europee - un’analisi che coglie dell’infanzia del ’900 le perplessità, le contrapposizioni, le criticità, nonché le modalità educative del metodo Montessori, le metodologie didattiche acquisite e sperimentate nel corso degli anni fino alla classe 2.0, ma anche le linee di sviluppo e di apertura nei confronti dei fanciulli e della tutela dei loro diritti.

“È indubbio che, verso la fine dell’Ottocento, ricerche e teorizzazioni nel campo medico e psicopedagogico abbiano avuto come focus il valore dell’infanzia, sia a livello nazionale che internazionale – dice la prof.ssa Anna Maria Colaci del Dipartimento di storia, società e studi sull’uomo, responsabile scientifico dell’evento. - Lo spessore di questo tema acquisisce rilevanza, in quegli anni, anche a livello di interventi normativi e di proposte culturali-educative, finalizzate alla valorizzazione e alla tutela dei bambini.

Ma è il Novecento il secolo definito il “Secolo del bambino”, così come lo chiama la scrittrice svedese Ellen Key, che intitola così una sua pubblicazione all’inizio del secolo, fino a far divenire questa locuzione, un sentire comune. Il mio augurio – conclude la prof.ssa Colaci - è che il convegno realizzi l’interazione tra storia, esperienze, metodi e riflessioni di storici della pedagogia, pedagogisti, e altri studiosi, così che le prospettive e le aspettative abbiano la potenza di divenire ricerca applicata e possano suggerire ulteriori sviluppi di crescita e di progresso”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento