Politica

"Il Bilancio comunale? Declassato anche da Moody's"

Carlo Salvemini cita le ricerce finanziarie della società statunitense. "Altro che invenzioni della sinistra: il Comune di Lecce ha il peggior rating d'Italia, dopo Taranto". Il documento in allegato

palazzo carafa_14-3

"Che il Bilancio del Comune sia in sofferenza ormai è un fatto noto, è consapevolezza diffusa. Confermata anche da fonti ufficiali che a Palazzo Carafa qualcuno ha maldestramente tentato di nascondere". Carlo Salvemini al vetriolo sulla vicenda dei conti del Comune e sul disavanzo, che al centrosinistra leccese fa intravedere lo spettro di Taranto. Il consigliere dei Ds cita a proposito anche l'agenzia di rating Moody's, che "ha declassato il bilancio del Comune di Lecce con un provvedimento del 16 dicembre 2006 naturalmente non riferito dalla Giunta Poli agli organi di informazione, per effetto del quale il rating della nostra città è passato da A2 ad A3. Un primato negativo - commenta Salvemini - se si pensa che nello stesso tempo determinato l'innalzamento in tutta Europa di 55 rating, la conferma di 85 rating ed il declassamento di soli 3, tra cui quello del Comune di Lecce".

"Per capire la ragioni di questa pagella negativa cui nessuno ha voluto fare menzione - prosegue il consigliere comunale dei Ds - bisogna leggere il rapporto della stessa Moodys: 'le entrate sono aumentate ad un ritmo più lento rispetto alle spese'; 'si ritiene che l'obiettivo di recupero di 48 milioni di euro di evasione tributaria sia stato stimato in maniera troppo ottimistica'; 'margini d'esercizio negativi, combinati con una spesa d'investimento elevata e non supportata da una adeguata capacità di autofinanziamento, hanno portato ad un aumento dell'indebitamento'".

"Si tratta di censure - spiega Salvemini - che il centrosinistra da anni esprime e che sono adesso entrate finanche in report finanziari ufficiali. Ma che a Palazzo Carafa hanno preferito tenere nascoste. Il declassamento di Moody's altro non è che la conferma di un allarme che qualcuno ritiene una manipolazione vetero marxista. E invece Il sindaco Poli e il candidato sindaco Perrone, chiamati a rispondere sulle recenti disgrazie finanziarie del Comune di Lecce, hanno deciso di non entrare nel merito de problemi posti dal centrosinistra. Come se il disavanzo finanziario 2008 e 2009 pari a 12 milioni di euro, il debito di 11 milioni nei confronti della Leadri e quello di 8 milioni della Lupiae, fossero invenzioni e manipolazioni della realtà e non fatti documentati da pareri, sentenze, lettere".

"Per effetto di questa decisione - conclude Salvemini - la situazione è che alla data odierna quello di Lecce è il peggior rating dei Comuni d'Italia. Dopo Taranto naturalmente. A tale proposito si può consultare il sito www.dexia-crediop.it/contentfiles/rating.pdf


Moody's Corporation è una società fondata nel 1909 e quotata al New York Stock Exchange. Ha la sua base principale a New York e sedi in tutto il mondo. Esegue ricerche finanziarie ed analisi su attività commerciali e statali e realizza un rating per le attività che vengono di volta in volta analizzate. Si tratta di un indice che ne misura la capacità di restituire i crediti ricevuti in base ad una scala standardizzata e suddivisa tra debiti contratti a medio termine e a lungo termine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Bilancio comunale? Declassato anche da Moody's"

LeccePrima è in caricamento