Politica

Il candidato Capone: "Sradicherò i pali del filobus"

L'ex assessore all'Ambiente con Adriana Poli Bortone ha presentato la propria candidatura solitaria per le comunali di primavera. Lo sostiene la lista civica "Verso Lecce", la squadra è in formazione

Logo_Lista_Civica_Verso_Lecce_per_Antonio_Capone_Sindaco

LECCE - Alternativo ai due principali schieramenti, ma anche profondamente scettico nei confronti dei soggetti politici dell'ultima ora, come il Movimento Regione Salento: "Come si fa ad avere dieci liste alle spalle e non sapere ancora se andare con la destra o con la sinistra?", ha dichiarato Antonio Capone, ex assessore all'Ambiente con Adriana Poli Bortone, scende in campo per la candidatura a sindaco di Lecce. Il logo della lista civica "Verso Lecce", c'è già, la squadra sarà presentata successivamente.

Tecnicamente si tratta del primo vero concorrente alla poltrona di primo cittadino. Perrone ha infatti ancora qualche grana da risolvere nel centrodestra, anche se oggettivamente non ha competitors. Salvemini, dall'altra parte, è invece ancora in attesa di sapere chi sono gli altri candidati per le primarie del centrosinistra, convinto com'è che solo da una consultazione popolare vera la coalizione possa trarre la linfa vitale per ribaltare il trend amministrativo degli ultimi quattordici anni.

Capone non sta a guardare. Non ha intenzione di prestarsi ad una mera operazione di testimonianza politica, prezzo che potrebbe pagare se si mantenesse indipendente fino alla fine, ma anzi ha già in mente una priorità: "Sradicare il filobus, palo dopo palo", ha detto ai giornalisti ribadendo una posizione già espressa negli anni passati. "Il Comune sarà un palazzo di vetro", ha aggiunto l'ex assessore che ha denunciato la pessima gestione dell'attuale maggioranza ma anche l'inconsistenza politica dell'opposizione.

Al suo fianco anche Emanuele Vilei, presidente del Comitato popolare leccese, che cinque mesi addietro aveva lanciato l'idea di una lista da presentare alle elezioni comunali del 2012. "Oggi possiamo dire che tale ipotesi si concretizza e si rafforza con la presenza di un condottiero capace, intelligente, esperto e disponibile al dialogo". La presentazione del logo e del candidato è avvenuta nella saletta conferenze dell'Hotel Patria, davanti ai giornalisti e ai sostenitori di Antonio Capone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il candidato Capone: "Sradicherò i pali del filobus"

LeccePrima è in caricamento