rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Dal primo di febbraio

Il centro "Dopo di noi" passa alla gestione di Ispe: inizia un nuovo capitolo

Per la comunità socio-riabilitativa di via Cimarosa sono in corso le procedure di accreditamento come Rsa. L'assessore Miglietta: "Soddisfatti del lavoro svolto". Garantiti i livelli occupazionali

LECCE - L'arrivo di febbraio, per la comunità socio-riabilitativa "Dopo di noi" in via Cimarosa a Lecce, significa il passaggio alla gestione di Ispe, azienda pubblica di servizi alla persona, attiva nel settore dell'assistenza in favore anziani in condizione di semi o non auto sufficienza (fisica, psichica o sensoriale).

La struttura è stata per mesi al centro dell'attenzione e delle preoccupazioni delle famiglie degli ospiti, poiché la nuova normativa regionale che impone l'assistenza sanitaria continuativa aveva messo fuori causa l'impostazione precedente. L'amministrazione comunale ha così cercato una soluzione che poi si è materializzata nell'accordo sottoscritto con Ispe a valle del via libera dato dall'assise cittadina e dal Cda dell'azienda. 

La struttura, per la quale sono in corso le procedure di accreditamento come Rsa, ha 16 posti letto e assicurerà agli ospiti prestazioni socio-riabilitative di recupero e mantenimento delle abilità funzionali residue, congiuntamente a prestazioni assistenziali e tutelari, con personale medico, infermieristico e Oss qualificato, oltre ai servizi di mensa, pulizia, lavanderia e ausiliari in genere. L'accordo ha previsto anche il mantenimento dei livello occupazionali.

“Siamo estremamente soddisfatti e orgogliosi del lavoro svolto per assicurare non solo la sopravvivenza del servizio erogato dal 'Dopo di noi', ma anche un deciso miglioramento e qualificazione dello stesso, a beneficio degli utenti e delle famiglie – ha dichiarato l’assessora al Welfare Silvia Miglietta –. Ringrazio Ispe, la Regione Puglia, la Asl le sigle sindacali e i consiglieri comunali che hanno contribuito, ciascuno per la sua parte, ad aprire questo nuova pagina. Migliorare i servizi pubblici destinati ai cittadini, in particolare ai più fragili, è un obiettivo dell’amministrazione che in questa vicenda è stato raggiunto”.

Luciano Cariddi, presidente del Cda di Ispe, ha garantito standard adeguati alla missione affidata all'azienda pubblica: “Come da propri riferimenti valoriali, Ispe riserverà costante attenzione alla centralità delle persone nel quotidiano lavoro di cura, estendendo agli ospiti e alle famiglie che si rivolgono alla struttura le best practices consolidate nel corso di decenni di esperienza nel settore dei servizi alla persona”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centro "Dopo di noi" passa alla gestione di Ispe: inizia un nuovo capitolo

LeccePrima è in caricamento