Sabato, 18 Settembre 2021
Politica Gallipoli

Il centrosinistra rompe gli indugi: Schirosi candidato

Gallipoli: nella tarda serata di ieri Pd, Partito Socialista e Sinistra Arcobaleno trovano l'intesa sul "professore" per la corsa unitaria a palazzo Balsamo. E Flavio Fasano pensa al Parlamento

L'incontro clou in casa del Centrosinistra gallipolino ha dato la tanto attesa fumata bianca per la candidatura a sindaco della città. Sarà il professor Gino Schirosi a guidare le compagini del Partito Democratico, del Partito Socialista e della Sinistra Arcobaleno nella corsa per la conquista del governo cittadino e della poltrona più ambita di Palazzo Balsamo. Una scelta unitaria e condivisa, almeno a leggere le prime esternazioni ufficiali dopo la riunione delle delegazioni degli organi direttivi delle compagini partitiche del centrosinistra, conclusa nella tarda serata di ieri, 25 febbraio. Una personalità esterna ai partiti che ha fatto venire meno le ipotesi più volte caldeggiate in queste settimane e che ruotavano intorno alle figure di Flavio Fasano, Pompeo De Mitri, Gianfranco Conte, Remo Natali e via dicendo.

"E' il Professor Gino Schirosi il candidato Sindaco del Centrosinistra per le prossime elezioni amministrative del prossimo 13 e 14 Aprile 2008" recita una nota del Pd di Gallipoli, "Si tratta di una scelta unitaria, che individua una personalità esterna ai partiti, di grande spessore politico, morale e culturale, che punta a riportare a Gallipoli un clima di serena operosità, dopo le disastrose gestioni del centrodestra che, negli ultimi sei anni, hanno trascinato la città in un pauroso stato di degrado". Una scelta che ha finito per ricompattare il centrosinistra gallipolino evitando "dannose" corse solitarie (per altro paventate, in mancanza di una candidatura e di una piattaforma programmatica condivisa) della Sinistra Arcobaleno o aggregazioni trasversali tra i Socialisti e gli ex dissidenti dell'amministrazione Barba. La scelta di Gino Schirosi per la poltrona di sindaco del centrosinistra pone ora un'altra priorità: supportare l'inserimento del capogruppo provinciale del Pd, Flavio Fasano, in una posizione eleggibile nel listone per la Camera o il Senato. Un credito ancora vantato e mai riscosso dall'ex primo cittadino gallipolino per colpa di "un'inspiegabile" ostracismo dei vertici nazionali e regionali dei Ds nel recente passato e del Pd nell'attuale presente. Si vedrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il centrosinistra rompe gli indugi: Schirosi candidato

LeccePrima è in caricamento