Politica

Il Comune di Porto Cesareo apre agli universitari: tirocini per i laureandi

Una convenzione con l'Ateneo salentino nel segno della formazione degli studenti nei vari campi in cui opera la pubblica amministrazione: il primo ambito interessa la comunicazione. Il vicesindaco Cazzella: "Un'opportunità"

PORTO CESAREO - Una convezione con l'Università del Salento nel segno della formazione degli studenti tirocinanti nei vari campi in cui opera la pubblica amministrazione: a stipularla il Comune di Porto Cesareo con un progetto, che abbraccia vari settori dell'ente, dalla comunicazione istituzionale ai Tributi, dall'Urbanistica alle finanze.

Il primo tirocinio, avviato nel mese di giugno, interessa la comunicazione. La tirocinante battistrada di questo progetto è Rosalia Esposito laureanda in Scienza della Comunicazione presso l'Università del Salento. Opererà attraverso l'ufficio stampa dell'ente cesarino, cogliendo di fatto l'opportunità di apprendere i meccanismi che determinano la diffusione e l'analisi dell'informazione attraverso comunicati, conferenze stampa, realizzazione di schede informative, gestione dei siti e dei social network istituzionali e partecipazione alle attività di comunicazione che il Comune programma.

L'introduzione di tirocinanti all'interno del Palazzo di Città di via Petraroli è, senza alcun dubbio, un'assoluta novità: gli universitari potranno mettere in pratica gli studi effettuati lavorando sul campo, confrontandosi con la realtà e le dinamiche che regolano l'informazione negli enti pubblici e di fatto facendo esperienza diretta. Approfondendo le sue competenze pratiche, il tirocinante quindi, avrà la possibilità di confrontarsi e ricercare attività in tutti i settori economici: Enti pubblici e privati, aziende, testate giornalistiche altri enti o istituzioni.

Grande soddisfazione è stata espressa dal vicesindaco Paola Cazzella, che ha creduto fin da subito in questa iniziativa: "Lo strumento del tirocinio formativo - chiarisce - può costituire una grande opportunità non solo per i tirocinanti ma anche e sopratutto per l'ente. Da un lato,  il comune potrà formare i giovani, dall'altro potrà far leva sui tirocini per offrire nuovi e/o migliori servizi ai cittadini in questo periodo storico in cui le risorse umane dell'ente ed i vincoli alle le nuove assunzioni sono invalicabili".

"Ci sono vari modi - aggiunge - per effettuare tirocini presso la struttura comunale. Uno è la convenzione con l'Università che noi abbiamo attuato, altri potrebbero riguardare l'ufficio per l'impiego o altri centri di formazione abilitati con l'ente, attività queste  che in un caso o nell'altro costituiscono un'importante esperienza di crescita formativa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Porto Cesareo apre agli universitari: tirocini per i laureandi

LeccePrima è in caricamento