Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Il Comune di Uggiano in prima linea per la liberazione di Rossella Urru

La realtà salentina sostiene la mobilitazione internazionale per chiedere la liberazione della cooperante italiana, rapita tra il 22 e il 23 ottobre 2011, nei campi profughi saharawi di Raduni, nei pressi di Tindouf in Algeria

UGGIANO LA CHIESA - Il Comune di Uggiano La Chiesa sostiene la mobilitazione internazionale per la liberazione di Rossella Urru, la cooperante italiana rapita tra il 22 e il 23 ottobre 2011 nei campi profughi saharawi di Raduni, nei pressi di Tindouf in Algeria, insieme ad altri tre volontari europei.

L’amministrazione comunale esporrà a partire da sabato 19 maggio 2012 la gigantografia della giovane pacifista italiana, così come deliberato e deciso dal consiglio comunale.

Sabato mattina, inoltre, alle ore 11, nella sala stampa della Provincia di Lecce si terrà una conferenza per la presentazione delle iniziative e della mobilitazione a sostegno della liberazione di Rossella Urru in provincia di Lecce con Salvatore Piconese, sindaco di Uggiano La Chiesa, Vincenzo Sisinni, consigliere alle politiche della pace di Uggiano La Chiesa, Anna Lucia Doria, presidente dell’associazione di promozione sociale Melquìades.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Uggiano in prima linea per la liberazione di Rossella Urru

LeccePrima è in caricamento