Il Comune regala il centro sportivo polivalente per 25 anni

"Come si può leggere dal testo della Delibera il progetto è stato presentato da ASD Adriatika Nuoto in data 7/12/2017"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

In barba a tutti i buoni propositi, blaterati a gran voce dal palco dei comizi, di trasparenza, partecipazione, condivisione, collaborazione, fino alla celebre frase “saremo tutti sindaci”, il sindaco Filoni e la sua Giunta approvano con Delibera n 292 del 15/12/2017 un “progetto di riqualificazione parziale del Centro Polivalente Alberto Colitta” concedendone la gestione alla società proponente per ben 25 anni!

Come si può leggere dal testo della Delibera il progetto è stato presentato da ASD Adriatika Nuoto in data 7/12/2017 , la stessa che attualmente gestisce la piscina comunale in seguito ad aggiudicazione di gara d’appalto con contratto a tempo determinato in scadenza il 31/12/2018. Il progetto, del valore di 2.300.000 euro, è stato presentato dalla società proponente ai fini della candidatura ad un bando CONI, e l’amministrazione lo condivide e lo approva nel giro di una settimana.

La candidatura prevede le seguenti condizioni: gestione al proponente dei primi 5 anni a decorrere dal collaudo dell’opera a titolo gratuito, e gestione dei successivi 20 anni con un contributo annuo al Comune di 100.000 euro per TUTTE le manutenzioni ordinarie e straordinarie, che è ben poca cosa se si considera che allo stato attuale la stessa ASD Adriatika Nuoto corrisponde annualmente al Comune 80.000 euro per la sola piscina. Alla luce di ciò ci si chiede, quale sia il beneficio che il Comune potrà trarre dall’eventuale finanziamento di questo progetto?

Prima della approvazione di questa Delibera, sono state informate e coinvolte le associazioni sportive, le consulte e gli stessi cittadini quotidiani e liberi fruitori del centro essendo lo stesso un bene di tutti? Come mai trascorrono giorni e mesi e si presentano in ritardo progetti già pronti e di interesse del Comune, e invece si riesce ad analizzare nel dettaglio un progetto e ritenerlo idoneo in una settimana ? Per volontà o interesse di chi? Evidentemente continuano a pagare promesse elettorali, altrimenti non si spiegherebbe una scelta così affrettata, così chiusa nella stanza dei bottoni e sancita da un patto da nozze d’argento. Come dire, chi ha il naso troppo lungo a forza di dire bugie non pensi di poter prendere per il naso i cittadini Galatonesi.

I Consiglieri di Minoranza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento