Venerdì, 18 Giugno 2021
Politica

Il liceo Capece rinascerà. Con un mutuo da 900mila euro

Con una determinazione dirigenziale in Provincia, è stato approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo dei lavori di ristrutturazione dello storico palazzo magliese, fin dal '900 sede scolastica

2697186889_fc7287a7ee[1]

MAGLIE - Con una determinazione dirigenziale, è stato approvato nei giorni scorsi il progetto esecutivo dei lavori di ristrutturazione del liceo "Capece" di Maglie. L'immobile, le cui origini risalgono al 1480, "Castello" di Maglie nel '600, trasformato in palazzo signorile nel '700, completato dai Capece con un prestigioso portale barocco in pietra leccese, è sede scolastica dai primi anni del '900.

L'intervento, finanziato dalla Provincia con un mutuo di 900mila euro, rappresenta il completamento di precedenti interventi di manutenzione straordinaria. Ai quali se ne aggiungeranno di nuovi: la sistemazione del corpo palestra (tinteggiatura, sostituzione della pavimentazione e degli infissi); la riorganizzazione funzionale degli spogliatoi e dei servizi igienici annessi alla palestra; la sistemazione dell'intera area adibita a palestra scoperta; la tinteggiatura di aule, uffici, laboratori, servizi igienici; il consolidamento di muratura mediante micropali ed il consolidamento e restauro di altre murature poste nel cortile interno; lo smontaggio ed il restauro degli infissi interni ed esterni.


Il progetto, che ha acquisito i pareri della Soprintendenza ai Beni culturali, dei vigili del fuoco e dell'Asl, passa ora alla fase della gara per individuare l'impresa che realizzerà i lavori. La Provincia intende aprire il cantiere entro l'estate. Antonio Gabellone, presidente dell'ente di Palazzo dei Celestini, sottolinea come si sarebbe arrivati al traguardo in "tempi rapidi". Ad agosto del 2010 c'è stata l'approvazione progetto preliminare, nel novembre dello stesso anno l'approvazione progetto definitivo, nel maggio del 2011, infine, l'approvazione del progetto esecutivo. Soddisfatti anche gli assessori provinciali Massimo Como ed Ernesto Toma: "Occorre garantire al meglio il diritto dei giovani all'istruzione ed alla formazione per esaltare al massimo le risorse umane presenti sul nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il liceo Capece rinascerà. Con un mutuo da 900mila euro

LeccePrima è in caricamento