Il Movimento 5 Stelle Taviano con Salvatore Trisolino sindaco

Il M5S di Taviano, presenta Programma, Lista ed il candidato Sindaco, Salvatore Trisolino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il Movimento 5 Stelle Taviano con Salvatore Trisolino sindaco

Sabato 23 aprile a Taviano presso il Palazzo Marchesale, sala Armando Ria, è stata presentata la lista "Movimento 5 Stelle Taviano" con Salvatore Trisolino candidato sindaco.
È stata la prima occasione per conoscere i candidati al consiglio comunale di Taviano e il programma 5 Stelle, scritto negli ultimi mesi grazie alla partecipazione attiva e ai contributi di tanti tavianesi, che hanno aderito con entusiasmo e passione agli incontri pubblici.
È finalmente arrivato il momento di portare i cittadini nelle istituzioni, riprendere degno possesso della cosa pubblica e riaccendere lo spirito di comunità, dopo anni bui d'indifferenza e autoreferenzialità del potere", hanno affermato gli attivisti.

Ospiti di rilievo per il Movimento 5 Stelle sono stati Barbara Lezzi che, fin dal primo passo, ha sostenuto il progetto per una lista a 5 Stelle per Taviano e Maurizio Buccarella, entrambi portavoce al Senato, oltre al portavoce al Consiglio Regionale Cristian Casili. La loro presenza ha testimoniato quanto forte sia la volontà del Movimento di essere presente anche a Taviano e la continuità tra le più alte cariche del Movimento e i semplici cittadini.

Nel corso della serata, coordinata da Antonio Ventura de Gnon, giornalista, dopo una breve descrizione sulle modalità di accesso al Movimento e sul funzionamento democratico interno, è stato dato grande risalto, non ai candidati consiglieri e al candidato sindaco, ma al cuore del Movimento, costituito dal Programma che, come più volte sottolineato, è il vero candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Taviano.

Il gruppo M5S Taviano continua a crescere ogni giorno e la caratteristica che lo contraddistingue è che "uno vale uno": ogni nuovo arrivato ha medesimo valore dei cittadini attivisti che sono nel Movimento da anni. Non vi è una struttura piramidale, tutti sono uguali.
Il Movimento si basa sui meetup, formati dai cittadini che hanno voglia di fare e di cambiare le radicate abitudini antidemocratiche e basate sul clientelismo. Non essendo un partito, per le spese di gestione della sede e della stampa, si autofinanzia con i contributi mensili degli attivisti, che s'impegnano anche economicamente.
A presentare il Programma, costituito da cinque macro aree, si sono susseguite cinque terne di candidati che hanno coordinato i rispettivi gruppi di lavoro relativi ai punti del Programma: CASA COMUNE, AMBIENTE, TERRITORIO, SVILUPPO, UOMO.

IL PROGRAMMA

Per CASA COMUNE, insieme al candidato sindaco Salvatore Trisolino, Dory Verardi e Giuseppe Coronese.
Trisolino ha esposto in sintesi i punti della macro area "Casa Comune": trasparenza; partecipazione; efficienza del comune; connettività e servizi ai cittadini. Ha evidenziato, con forza, l'importanza di far entrare i cittadini nel vivo della vita amministrativa, per eliminare la distanza che si è creata negli ultimi decenni tra cittadino e istituzioni. Per far questo, occorre che i cittadini partecipino attivamente all'amministrazione del paese e gli amministratori hanno il dovere di creare le giuste condizioni affinché ciò avvenga. Per la trasparenza tutti gli atti amministrativi devono essere disponibili in modo semplice e veloce a tutti i cittadini che ne fanno richiesta, anche con servizi on-line. Sarà istituito un nuovo assessorato dedicato alla "Partecipazione e Trasparenza". Sarà garantito il diritto di partecipazione dei cittadini ai consigli comunali con una prima parte dedicata ai loro interventi, inoltre sarà possibile richiedere dei consigli comunali, da parte di associazioni e cittadini, per affrontare tematiche specifiche.
Altri punti programmatici affrontati: ampliare il servizio wi-fi pubblico gratuito, attraverso la wireless mesh network; dedicare una parte del bilancio previsionale come fondo da gestire dai cittadini nella forma del "bilancio partecipato", per la misura iniziale del 5%; istituire uno sportello "SOS Equitalia" con consulenza gratuita per tutelare i cittadini.

Per la macro area AMBIENTE è intervenuto Danilo Mariani, insieme a Anna De Paola e Marcello De Giovanni. Per il M5S, le tematiche ambientali sono sempre state di fondamentale importanza. Qualsiasi programma di sviluppo economico, turistico e sociale di Taviano, non può prescindere dalla risoluzione del problema dell'abbandono dei rifiuti.
Il primo intervento, sarà di censire capillarmente, le discariche abusive contenenti amianto e di giungere a una rapida bonifica; censire tutti gli edifici, pubblici e privati, con copertura in eternit ed adoperarci ad incentivarne la rimozione.Il M5S, considera i "rifiuti" un'opportunità di sviluppo economico.
Il nostro "Piano dei Rifiuti" tende verso il principio dei "Rifiuti Zero" e si basa sull'abbattimento del peso dell'indifferenziato, mediante il riutilizzo della frazione organica, sia in compostiere domestiche, che in compostiere di comunità, con un risparmio del 30-35% sui costi di smaltimento. Premialità per il conferimento negli ecocentri comunali, dei rifiuti speciali non pericolosi, al fine di disincentivarne l'abbandono.
Altri punti programmatici affrontati: difesa dell'acqua pubblica, inteso come bene primario, così come sancito dal referendum del 2011; adesione ai finanziamenti messi a disposizione dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, per il riutilizzo delle acque reflue depurate, in agricoltura; "Energia da Fonti Rinnovabili" con sviluppo e diffusione di impianti di produzione di energia solare e micro-eolica, indirizzata all'autoconsumo; Efficientamento energetico di tutti gli edifici comunali e progressiva sostituzione delle lampade della pubblica illuminazione, con lampade a basso consumo.

Maurizio Casole, insieme a Nadia Primiceri e Fabrizio Velocci, ha illustrato gli obiettivi per le tematiche del TERRITORIO.
Per ridisegnare un territorio comunale in maniera funzionale ed organica è indispensabile la collaborazione di tutti. Per tale motivo il Movimento 5 Stelle Taviano ritiene fondamentale l'avvio dell'iter per la redazione del Piano Urbanistico Generale (PUG), con la partecipazione attiva di tutti i cittadini che vorranno esprimere le loro proposte.
Tematiche di interesse che caratterizzeranno il PUG, sono: mappatura e riqualificazione di aree e strutture inutilizzate da destinare a progetti di utilità sociale (Es.: area PIRP Gallari); Censimento, mappatura e monitoraggio di masserie, trulli e muri a secco, presenti nel territorio comunale; Piano Energetico Comunale (PEC), con introduzione di strumenti di incentivazione e premialità in materia di sostenibilità edilizia; Adozione del Piano Coste Comunale; Prolungamento della passeggiata a mare, dalla spiaggia dei "Cavalli", al confine con il territorio comunale di Racale, con criteri costruttivi a basso impatto ambientale; Realizzazione di rampe di accesso al mare per passeggini e portatori di Handicap; Adozione di un "Piano del Verde Urbano Comunale" che tenga conto dell'ambiente mediterraneo con utilizzo di piante autoctone; Ripristinare l'osservanza della legge nazionale che impone " Un albero per ogni nascita".

Per l'area tematica SVILUPPO è intervenuta Nadia Aprile, insieme a Giuseppe Coronese e Diego Latini.
L'attenzione si è focalizzata sulla possibilità di promuovere una "cooperativa di comunità" che consenta di far partecipare i cittadini attivamente allo sviluppo del proprio paese, per dare forma e vita a progetti importanti quali riciclo ed efficientamento. L'utile della cooperativa sarà impiegato per le urgenze del paese e saranno i cittadini a decidere dove destinare queste risorse.
Incentivare la nascita di nuove attività produttive quali, attraverso la creazione di cosiddette economie circolari, basate sull'utilizzo di prodotti giunti alla fine del proprio ciclo di utilizzo, e la trasformazione in altri prodotti.
Altri punti programmatici affrontati: attivare tutti gli strumenti che consentano di accedere alle risorse comunitarie, nazionali e regionali a sostegno dei piani di sviluppo comunali; valorizzazione dei prodotti locali; piano per il rilancio del mercato floricolo e ortofrutticolo; sostenere le produzioni locali in agricoltura, cercando di creare anche prodotti di nicchia; ridare impulso alla marina di Mancaversa prestando prima di tutto attenzione al problema dell'abbandono dei rifiuti e migliorando le opere urbane e i servizi.

Infine per la macro area UOMO (politiche sociali) è intervenuta Irene Marchese, insieme a Tonio Cavalera e Rodolfo Fuso.
La politica sociale deve tendere a valorizzare la "cittadinanza attiva" (associazionismo, volontariato e tutte le organizzazioni senza fini di lucro).
"Nulla su di noi senza di noi" è il principio che mette le persone con handicap al centro di tutte le decisioni politiche, amministrative o di qualsiasi altro genere, che riguardino la loro vita.
Istituzione di un osservatorio permanente sulla condizione giovanile per un'analisi delle problematiche, dei bisogni, delle aspettative e delle tendenze dei giovani, che permetta di programmare interventi specifici di affiancamento agli aspetti più difficili collegati all'età, alla crescita, all'educazione alimentare, sociale, alle dipendenze.
Incrementare l'attenzione alle esigenze della cittadinanza anziana in termini di assistenza e di supporto specifico, ma anche in materia di attività ricreative e iniziative mirate di tipo culturale, sociale e sportivo.
L'Amministrazione Comunale deve assicurare sostegno, risorse e strumenti che consentano alle istituzioni scolastiche di svolgere al meglio la loro funzione formativa.
Il M5S punta a proteggere la salute dei cittadini come bene primario, che non deve sottostare alle leggi di mercato. Occorre per prima cosa identificare le cause che generano disagi, malattie e morti e cercare di formulare un piano di prevenzione per combatterle, arrivare alla loro riduzione ed eliminazione.
Lo sviluppo della città non può prescindere da politiche attente alla crescita della scelta e della qualità delle diverse attività sportive.
Il movimento s'impegna inoltre alla tutela degli animali e alla lotta al randagismo anche mediante campagne di sensibilizzazione nelle scuole (elementari, medie e superiori) con il coinvolgimento delle Associazioni di volontariato presenti sul territorio.

Il M5S è presente per costruire un sistema differente dall'attuale. Ci stiamo attivando per stravolgere le abitudini della politica. L'unica cosa che potrà salvarci, sarà l'interesse del cittadino nei confronti della sua società. Tutti devono ritornare a essere cittadini attivi e informati. I politici hanno allontanato i cittadini dal concetto di società. Noi dobbiamo saper dare gli strumenti adatti affinché il cittadino possa ritenersi tale. Dobbiamo affrontare, tutti uniti, il cinismo che ci ha portati allo stato attuale. Consapevoli di questo, potremo combattere il mostro dell'indifferenza. Qualora ci riuscissimo, allora avremmo vinto tutti.
Nessuno deve rimanere indietro. Facciamo vincere i cittadini.
Movimento 5 Stelle Taviano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento