Politica

Il Pd invita la Provincia all'impegno istituzionale per Rossella Urru

I consiglieri del partito di opposizione a Palazzo dei Celestini chiedono al presidente Gabellone e a tutta l'assise di sostenere tutte le azioni politiche e diplomatiche volte alla liberazione della volontaria italiana rapita

Rossella Urru (foto dal web)

LECCE - I consiglieri provinciali del Pd di Lecce in campo per Rossella Urru, la giovane volontaria italiana rapita, il cui caso è tornato recentemente all'attenzione dei media. La donna, nella notte tra  sabato 22 e domenica 23 ottobre 2011, nei campi profughi saharawi di Rabuni, nei pressi di Tindouf in Algeria, è stata rapita assieme a due cooperanti, ad opera di un gruppo armato proveniente dal Mali.

Com'è noto, il presidente della Repubblica araba Saharawi democratica (Rasd), Mohamed Abdelaziz, con una lettera indirizzata al segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha chiesto una condanna della comunità internazionale dell’accaduto e un sostegno al Fronte Polisario nel contrasto al terrorismo.

Secondo Abdelaziz "questo attacco terroristico contro dei campi profughi dove vivono rifugiati saharawi pacifici, donne, bambini, anziani, disabili, rappresentanti di organizzazioni internazionali e di Ong che lavorano in campo umanitario, è volto ad intimidire i cooperanti stranieri, alterare la solidarietà internazionale nei confronti dei rifugiati e in questo modo privarli dell’aiuto umanitario". Il 31 ottobre l'esercito algerino ha arrestato quattro persone che si ritiene abbiano legami con il commando che ha rapito tre cooperanti europei.

Ora i consiglieri del Pd (Salvatore Piconese, Cosimo Durante, Alfonso Rampino, Gabriele Caputo, Roberto Schiavone), considerato che, come si legge nella proposta di odg presentata a Palazzo dei Celestini e che si chiede sia discussa ed approvata nella prossima assise provinciale, "a seguito dei gravissimi fatti avvenuti si è messo in atto un impegno politico e diplomatico volto ad addivenire ad una positiva soluzione della vicenda e che, a tal fine, numerose istituzioni ed organizzazioni della società civile hanno promosso pronunciamenti ed iniziative per la liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti rapiti", interpellano il presidente, Antonio Gabellone.   

A lui chiedono di "sollecitare e sostenere tutte le azioni politiche e diplomatiche volte alla liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti rapiti", di "sostenere la campagna per la liberazione di Rossella Urru attraverso tutti gli strumenti che riterrà più utili a tale scopo" e di "proseguire nelle attività di cooperazione internazionale e aiuto umanitario a favore dei profughi saharawi, nell'obiettivo di una soluzione equa e pacifica della questione saharawi". Infine, di "promuovere una mobilitazione istituzionale, esponendo sul Palazzo dei Celestini, sede della Provincia, una gigantografia di Rossella Urru e invitando le altre istituzioni a locali a procedere in tal senso.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd invita la Provincia all'impegno istituzionale per Rossella Urru

LeccePrima è in caricamento