Politica

Il sindaco Albano incontra Vendola e annuncia: “Sul Pug, andiamo avanti”

Il primo cittadino di Porto Cesareo, con l'assessore comunale Baldi, a Bari, dopo l'attentato: solidarietà incassata dal governatore, prima di comunicare la convocazione del consiglio per approvare lo strumento di programmazione

Una strada di Porto Cesareo.

PORTO CESAREO – Nella mattinata di oggi il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha ricevuto presso gli uffici di presidenza di viale Capruzzi, a Bari, una delegazione dell’amministrazione comunale di Porto Cesareo, composta dal sindaco Salvatore Albano e dal suo assessore ai lavori pubblici, Luigi Baldi.

L’incontro è stato programmato dalle due istituzioni e voluto in prima persona dal governatore, per fare il punto della situazione dopo i recenti e ripetuti episodi di cronaca, che hanno coinvolto anche il primo cittadino della comunità ionica, rimasto vittima di un attentato presso la sua abitazione. Diversi i temi trattati nel corso dell’incontro: in primo piano, ovviamente la solidarietà di Vendola al sindaco, all’amministrazione comunale e all’intera cittadinanza cesarina, “scossa da atti gravi che nulla hanno vedere con il senso civico e la legalità”. Il riferimento è agli attentati subiti da recente, dallo stesso sindaco, con una bomba carta davanti al cancello di casa, e, prima ancora, dall'ingegner Cataldo Basile, che è anche componente del direttivo provinciale del Pdl, con un ordigno fatto esplodere davanti al suo studio tecnico.  

In tal senso, lo stesso Vendola ha “auspicato una immediata e definitiva risoluzione dell’azione amministrativa sui principali temi urbanistici ed ambientali garantendo tra l’altro il massimo impegno suo e della sua amministrazione,  per portare a termine il progetto che riguarda l’annosa e dibattuta questione della rete fognante. Una ferita aperta – ha concluso il governatore della Regione - che va sanata a tutela di un territorio e di un paesaggio naturale unici, scempiati dall’azione barbarica dell’uomo”.

Dal canto loro, il sindaco Salvatore Albano e l’assessore Gigi Baldi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Porto Cesareo, hanno voluto “ringraziare sentitamente il presidente Vendola e l’intera giunta regionale per la solidarietà e il sostegno ricevuto, annunciando sin da subito l’immediata convocazione di un consiglio comunale monotematico, che avrà il compito di esprimersi sulla ratifica definitiva del piano urbanistico generale”.

“Delibera di consiglio, quest’ultima – ha concluso il sindaco - che sancirà definitivamente l’adozione del principale strumento che regolerà lo sviluppo urbanistico di un territorio naturale splendido, ahinoi, scempiato per anni dallo scriteriato ed incomprensibile abusivismo edilizio. Una delibera storica attesa da 40 da Porto Cesareo e dai cesarini. Un atto amministrativo di importanza storica e fondamentale per tracciare le fondamenta per lo sviluppo sostenibile della nostra città”.

Il consiglio comunale sarà convocato dal presidente Silvia Tarantino e si svolgerà sabato 23 giugno prossimo, alle ore 17, all’interno della sala delle adunanze pubblica di via Cilea. All’incontro in questione, parteciperanno tra gli altri l’assessore regionale alla qualità dell’ambiente, Angela Barbanente, e l’assessore alle politiche ambientali della provincia di Lecce Giovanni Stefàno.

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Albano incontra Vendola e annuncia: “Sul Pug, andiamo avanti”

LeccePrima è in caricamento