Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica Monteroni di Lecce

Il sindaco di Monteroni propone ricetta al premier Renzi: "Rinegoziamo mutui"

Guido si rivolge al Presidente del Consiglio e al ministro dell'Economia con una circostanziata premessa e senza lesinare elogi per il suo operato. Scrive da sindaco all'ex sindaco di Firenze,puntando su rilancio dell' economia e dell'occupazione

MONTERONI DI LECCE – Mentre il governo del "Fare" incassa il sì della Camera sull’Italicum, il primo cittadino di Monteroni Lino Guido (Forza Italia), scrive al primo ministro Matteo Renzi, quasi fosse una missiva da sindaco a (ex) sindaco (di Firenze), proponendo una serie di punti che potrebbero contribuire a dare una svolta all’economia locale e all’occupazione. Così, come proprio Renzi giorni addietro aveva scritto ai sindaci di mezza Italia chiedendo loro lumi sulla situazione degli edifici scolastici, Guido si rivolge al Presidente del Consiglio e al ministro dell’Economia con una circostanziata premessa e senza lesinare elogi per il suo operato.

(Leggi la lettera del sindaco Lino Guido al premier Matteo Renzi

Guido apre infatti la sua lettera sapendo di poter contare sull’intesa Renzi-Berlusconi, una sorta di lasciare passare per i forzisti: “Sono conscio di formulare una proposta concreta a persone caratterizzate dai  tratti distintivi ‘del Fare’, uomini delle Istituzioni capaci di dare quella concretezza all’azione politica auspicata dai nostri cittadini stanchi di una politica che si adagia a discutere  su se stessa ed incapace di dare prospettive in un futuro migliore”.

E ancora: “Signor Presidente, le azioni di governo da Lei annunciate esprimono precipuamente la volontà di rompere con il recente passato, attraverso l'adozione di provvedimenti choc che guardano con maggiore ottimismo al futuro e consentono di superare le paure che da tempo attanagliano il paese. Sono frasi che denotano ancora i tratti distintivi di chi è abituato alla dura quotidianità da Sindaco che impone provvedimenti immediati ed urgenti per risolvere i problemi”.

Prima di rendere note le sue proposte, Guido conclude la lettera inviata a Renzi spiegando che da “da sindaco di Monteroni di Lecce, una cittadella universitaria a pochi passi dalla Firenze del Sud  vivo, come tanti altri amministratori, in un contesto di difficoltà che però  non mi induce  all'autocommiserazione, ma che mi spinge a farLe una proposta utile in tempi brevissimi a far reperire, agli Enti più prossimi al cittadino,  quelle risorse necessarie a dare fiducia ai tantissimi uomini e donne di ogni età che aspettano proposte concrete dalla politica”.

Tra i suggerimenti inviati al primo ministro dal sindaco di Monteroni, c’è la rinegoziazione dei mutui delle pubbliche amministrazioni vincolando le risorse risparmiate ad interventi per finanziare tirocini formativi, poi salari d’ingresso nel mondo del lavoro per i giovani e le donne, infine ricerca universitaria e agevolazioni alle imprese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco di Monteroni propone ricetta al premier Renzi: "Rinegoziamo mutui"

LeccePrima è in caricamento