Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica Otranto

Il tour di pellegrino per promuovere i trasporti

Il presidente della Provincia si è recato ad Otranto con i mezzi di "Salento in treno e bus", la cui funzionalità ha ricevuto alcune recenti critiche. Ma ha parlato anche del caso Punta Palascia

Ore 11 di questa prima domenica d'agosto: inizia il tour del presidente della Provincia, Giovanni Pellegrino a bordo dei mezzi del servizio di trasporto pubblico "Salento in treno e bus". L'iniziativa ha il duplice scopo di promuovere ulteriormente quelle che sono le bellezze evidenziate dal festival "Salento Negroamaro" e di valorizzare il lavoro del servizio del Salento in bus, che recentemente ha registrato non poche voci critiche. Sono le 11,30 quando il presidente arriva ad Otranto, la città dei Martiri, dove lo accolgono il sindaco, Luciano Cariddi, ed il vicesindaco, Francesco Vetruccio. Lo accompagnano l'assessore provinciale al turismo, Maria Rosaria Manieri, e l'assessore ai trasporti, Giuseppe Merico.

Il presidente siede con loro per un breve rinfresco in un locale nei pressi del Castello Aragonese. Da lì, si sposta nel Castello, dove, con l'ausilio di esperti, visita le mostre allestite nell'ambito della Rassegna "Salento Negroamaro": un'immagine suggestiva affascina Pellegrino, in modo particolare, quella cioè del "tappeto volante", esposta nell'atrio del Castello. Ogni elemento sembra voler richiamare l'incontro di culture. Qui Pellegrino dichiara: "La peculiarità di Otranto è nella sua storia che sembra sposarsi perfettamente con quelli che sono i tratti di questi capolavori di arte e di dialogo fra culture". Alle ore 13,30, presso il villaggio Serra degli Alimini 1, Pellegrino tiene una conferenza stampa per illustrare i motivi della sua iniziativa, ribadendo di voler sottolineare come il Salento abbia un'intrinseca capacità di attrarre le attenzioni turistiche e come i mezzo del trasporto pubblico, pur nella loro perfettibilità, costituiscano una risorsa importante per promuovere il territorio.


La sosta ad Otranto diventa l'occasione per fare il punto anche su questioni all'ordine del giorno come il progetto di "Punta Palascia" su cui Pellegrino ha mostrato le sue perplessità. Da qui, Pellegrino ha poi proseguito il suo viaggio alla volta di Maglie, da dove si sposterà verso Santa Maria di Leuca per concludere questo mini tour. Nella città "De finibus terrae", infatti, alle ore 19, parteciperà ad un convegno su Giacomo Arditi, organizzato, presso l'Hotel Terminal in occasione del 150° anniversario di Villa Arditi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tour di pellegrino per promuovere i trasporti

LeccePrima è in caricamento