Lunedì, 25 Ottobre 2021
Politica

"Illegalità e ambulanti senza regole, posto fisso di polizia locale nel centro storico"

La richiesta di un presidio permanente, da collocare dove deciderà il comandante del corpo, è stata presentata in una mozione di Antonio Rotundo, del Pd, al Consiglio comunale. "C'è forte richiesta di legalità da parte di cittadini e commercianti onesti. Così si preverrebbe oltre che reprimere"

LECCE – Una postazione fissa di agenti di polizia locale nel centro storico di Lecce. E’ quanto chiede il consigliere comunale del Pd di Lecce, Antonio Rotundo, presentando una mozione al Consiglio comunale. La richiesta nasce da alcune considerazioni: da un lato situazioni di degrado, con richiesta di maggiori controlli, dall’altro il fenomeno endemico dell’abusivismo commerciale, diffuso quasi in maniera capillare anche in punti nevralgici del borgo antico.

“Si registra una domanda molto forte di sicurezza e di rispetto delle regole sia da parte dei residenti, sia degli operatori commerciali del centro storico contro fenomeni di degrado crescente e di illegalità diffusa che da tempo interessano in modo particolare il cuore della città”, scrive Rotundo, il quale, in seguito, ricorda anche di pochi giorni addietro lo stesso sindaco Paolo Perrone abbia avanzato richiesta al prefetto Giuliana Perrotta di convocare il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Una riunione, per la precisione, “al fine di approntare misure finalizzate ad arginare il fenomeno degli ambulanti abusivi  e della contraffazione, diventato una vera e propria piaga che ha trasformato alcune strade cittadine in una sorta di kasbah”. E due esempi vagolo su tutti: “Corso Vittorio Emanuele e via Libertini” dove il “fenomeno non più tollerabile e che se non represso rischia di mettere in ginocchio le attività di tanti commercianti onesti che rispettano le regole e pagano le tasse”.

Da qui l’idea di dislocare una postazione “in un luogo che deciderà il comando del corpo”. Una soluzione, secondo Rotundo, che “può senz’altro aiutare sia a prevenire che a reprimere, tempestivamente, comportamenti che violano le leggi e le ordinanze comunali ed essere, al contempo,  elemento di deterrenza per i malintenzionati e di rassicurazione per le persone perbene”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Illegalità e ambulanti senza regole, posto fisso di polizia locale nel centro storico"

LeccePrima è in caricamento