Impianti, "nessuna promessa" ma un sogno: stadio nuovo e cittadella

Da una parte la consapevolezza della situazione delle casse comunali, dall'altra l'ambizione di un progetto da condividere con i privati

Saverio Congedo.

LECCE – Il deficit di impiantistica sportiva di tipo pubblico non può essere scontato con le promesse. Il candidato di centrodestra, Saverio Congedo, coltiva però un sogno al quale non vuole rinunciare nonostante la consapevolezza che le condizioni finanziarie degli enti locali non consentano “troppe illusioni”: quello di una cittadella dello sport da realizzare attorno ad un nuovo stadio.

Secondo l’esponente di Fratelli d’Italia l’ultima amministrazione, quella di Carlo Salvemini, ha dimenticato di affrontare tutti i nodi relativi alla questione: la messa a sistema delle strutture esistenti, la definizione di regole chiare per l’utilizzo, la concertazioni con le associazioni impegnate nelle varie discipline.

Il primo passo in caso di vittoria nelle urne, domenica 26 maggio, sarà di tipo organizzativo, assicura Congedo: “Prima di ogni altra cosa, tuttavia, bisognerà riunificare le competenze amministrative in materia, visto che attualmente risultano polverizzate tra diversi uffici comunali, in modo da offrire un interlocutore unico al preziosissimo universo di associazioni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto concerne la questione stadio, posto che Regione Puglia e Credito Sportivo stanno garantendo il quadro economico e finanziario per gli interventi di adeguamento e messa in sicurezza, lo sguardo è proiettato ad un nuovo impianto: “Servirà necessariamente la collaborazione dei privati, ma abbiamo la fortuna di poter lavorare con una società calcistica che ha già dimostrato di credere seriamente in quello che fa. Circostanza eccezionale, questa, nel mondo del calcio moderno. Dicono che credendoci fortemente, e lavorandoci seriamente, i sogni possono anche divenire realtà. Io ci credo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento