Lunedì, 20 Settembre 2021
Politica Gallipoli

In riva allo Jonio i colori della "Sinistra Arcobaleno"

E' stato inaugurato il nuovo partito della "Sinistra Arcobaleno" a Gallipoli, con un'assemblea affollatissima, alla presenza del consigliere Piero Manni e di De Mitri, probabile candidato sindaco

Un'immagine panoramica di Gallipoli

Un'assemblea numerosa, con un partecipato dibattito, ha segnato la nascita della Sinistra Arcobaleno a Gallipoli. Il nuovo partito che ha sancito la federazione tra i partiti della cosiddetta "Sinistra radicale" muove i primi passi anche nel Salento, sotto il segno di un movimento che vuole essere un "soggetto unitario" e che non ha la falce e il martello nel proprio simbolo, così come è stato presentato nei suoi primi vagiti dai vertici nazionali. L'assemblea nella "città bella", alla quale hanno partecipato il consigliere regionale di Rifondazione Comunista Piero Manni, il segretario provinciale dei Comunisti Italiani Tommaso Moscara, rappresentanti dei Verdi e della Sinistra Democratica, è stata aperta da Pompeo De Mitri, consigliere comunale e probabile candidato alle eventuali primarie cittadine per la scelta del candidato sindaco del Centrosinistra.


Il dibattito si è incentrato su due punti; in primis, il voto alla Sinistra Arcobaleno è la scelta più utile non soltanto per coloro i quali si riconoscono nelle posizioni della Sinistra, ma anche per chi vuole che il Partito Democratico freni il suo riflusso verso politiche reazionarie e da liberismo selvaggio in tema di lavoro, di diritti civili, di laicità, di ambiente e di politica internazionale. In secondo luogo, l'assemblea ha esaminato la situazione di Gallipoli ed ha auspicato una convergenza delle forze di Centrosinistra intorno ad un progetto di rilancio della "città bella" e che graviti intorno a uomini abili, senza compromessi con le precedenti gestioni caratterizzate spesso da una visione affaristica e clientelare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In riva allo Jonio i colori della "Sinistra Arcobaleno"

LeccePrima è in caricamento