Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

La Festa del libro apre con il ministro Bray e centinaia di ragazzi

Inaugurata nel chiostro di Palazzo dei Celestini la prima edizione della manifestazione dedicata all’incentivazione della lettura tra i più piccoli. Fino a domenica un ricco ventaglio di iniziative nel capoluogo e in provincia

Massimo Bray, ministro della Cultura e del Turismo

LECCE – Il ministro della Cultura e del Turismo, Massimo Bray, ha tagliato il nastro della prima edizione della “Festa del libro”, organizzata dalla Provincia di Lecce e dal Centro per il libro e la lettura. Un’iniziativa dedicata ai ragazzi e ai più piccoli, che si articola tra Lecce e quindici centri del Salento e che rientra nell’ambito dei progetti “Il maggio dei libri – leggere fa crescere” e In Vitro – per piccoli grandi lettori”.

In programma una serie di iniziative, fino a domenica, tra cui la Notte Bianca in biblioteca e quella che oggi ha portato il “trenino dei libri” in quattro comuni della provincia (Maglie, Gagliano del Capo, Salve, Tuglie) e che domani farà tappa in altri tre (Nardò, Zollino, Lecce). Nel cartellone allestito anche un appuntamento dedicato alla candidatura di Lecce come capitale europea della Cultura nel 2019: i dodicenni di oggi, che diventeranno maggiorenni proprio in quell’anno sono chiamati a dialogare, attraverso tweet, disegni ed altro con Airan Berg, appena nominato direttore artistico della candidatura.

Nel quartier generale della festa, il chiostro di Palazzo dei Celestini, è dunque arrivato il responsabile per il governo Letta delle politiche culturali. Leccese di nascita, direttore editoriale dell’Istituto Treccani e fino a pochi giorni addietro presidente della Fondazione Notte della Taranta, Bray è stato eletto parlamentare nelle fila del Partito democratico. Il ministro ha manifestato il desiderio di istituire una giornata nazionale dedicata alla lettura e alla passione per i libri. Sulla presunta contrapposizione tra la fruizione su supporti digitali, consuetudini tra i tanti ragazzi che affollavano gli stand - e quella tradizionale ha dichiarato di non vedere nessuna contrapposizione.

Accompagnato dal presidente della Provincia di Lecce,  Antonio Gabellone, e dall’assessore regionale alle Attività produttive, Loredana Capone, il ministro ha fatto capolino nello stand principale per poi raccogliere le strette di mano e i sorrisi dei bimbi impegnati nei vari laboratori allestiti. Presenti molte autorità militari e politiche del territorio: dal prefetto, Giuliana Perrotta, al sindaco di Lecce, Paolo Perrone, dai parlamentari del Pdl Roberto Marti e Rocco Palese e Francesco Bruni a quello del Pd, Salvatore Capone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Festa del libro apre con il ministro Bray e centinaia di ragazzi

LeccePrima è in caricamento