Convento degli Agostiniani, taglio del nastro. Gestione e fruizione dopo il voto

I lavori di restauro del complesso, antistante le mura urbiche, sono terminati. Un altro monumento ritorna al patrimonio cittadino

La chiesa annessa al convento.

LECCE - In una serata non proprio primaverile ci ha pensato la bellezza dell'ex convento degli Agostiniani a restituire colore e calore allo sguardo dei tanti cittadini che hanno voluto partecipare al taglio del nastro effettuato dal sindaco Paolo Perrone, insieme all'assessore ai Lavori Pubblici, Gaetano Messuti, e alla presenza dell'arcivescovo di Lecce, Domenico D'Ambrosio e dell'assessore regionale Loredana Capone.

Ma già da domani i cancelli potrebbero essere chiusi: "La gestione - ha dichiarato l'assessore, con riferimento alla prossima scadenza elettorale dell'11 giugno - sarà il frutto di un ragionamento che chi verrà dovrà affrontare, mi auguro in maniera complessiva, del nostro patrimonio architettonico e monumentale. Stiamo ragionando intanto perché possa essere visitato dai cittadini che vorranno vederlo per la prima volta". 

Il complesso si trova all'inizio di viale De Pietro e si affaccia sulla mura urbiche (di prossima inaugurazione) e su tutta piazza del Bastione. Costruito nel XVII secolo, ha avuto diverse destinazioni fino a ospitare, nel Novecento, depositi, laboratori e la sartoria militare come ricorda un opuscolo consegnato all'ingresso. E' composto, oltre che dal corpo conventuale, da una chiesa e da un giardino, detto "di ogni bene" che tuttavia in origine doveva essere molto più esteso. 

"Siamo orgogliosi di questo completamento - ha spiegato Messuti - perché è stato un impegno serrato sia nel reperimento dei finanziamenti sia nel dare operatività fino a questa inaugurazione. Purtroppo siamo arrivati quasi all'ultimo, ma riusciamo a dare ai nostri cittadini e ai turisti un monumento straordinario, anche per quella che sarà la fruizione: facendo il paio con le mure urbiche ritengo che effettivamente cambierà in maniera definitiva il volto dell'ingresso nord della città". I lavori sono stati eseguiti dalla ditta Marullo Costruzioni, mentre l'impresa Giovanni De Giorgi si è occupata della parte elettrica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento