Martedì, 27 Luglio 2021
Politica

Province agli sgoccioli, ma è ancora tempo di incarichi. La minoranza insorge

Palazzo dei Celestini: un dirigente va in pensione. Invece di affidarsi ad un altro dei 19 in servizio, la giunta ha deliberato l'affidamento a personale di categoria D. Con una previsione di spesa aggiuntiva di circa 70mila euro. La minoranza ha fatto i suoi conti

Da sinistra, Pendinelli, Durante e Schiavone.

LECCE - Un incarico da oltre 100mila euro all'anno nonostante l'ordinamento degli uffici e dei servizi preveda la possibilità di una copertura ad interim della posizione vacante, con un compenso aggiuntivo del 30 per cento dell'indennità già percepita. Significherebbe, per la Provincia di Lecce, un risparmio di circa 70mila euro. Invece si procede a nuovo affidamento e i consiglieri di minoranza sentono puzza di bruciato.

Cosimo Durante e Roberto Schiavone del Pd e Mario Pendinelli di Patto per il Salento hanno chiesto questa mattina al presidente della Provincia, Antonio Gabellone, di ritirare la delibera di giunta con la quale è stato deciso di conferire ad un dirigente di categoria D il posto da dirigente del servizio Politiche sociali, di Parità e Giovanili che si è liberato per pensionamento.

Gli esponenti dell'opposizione, in conferenza stampa, hanno avuto buon gioco a richiamare l'aumento della tassazione - Rc auto - deliberato da Palazzo dei Celestini per le sbandierate difficoltà finanziarie e far presente che sono già in servizio 19 dirigenti, alcuni dei quali - dicono - sono a capo di Servizi con tre dipendenti. Ma c'è di più: per tenere in piedi il bilancio è stato chiesto, già nel 2013, un sacrificio del 19 per cento sul salario accessorio del personale per ottenere un risparmio di 160mila euro.

Il tutto senza dimenticare che le Province vanno incontro a un ridimensionamento e a un riordino che mal si concilia, in linea di principio, con l'inserimento di funzionari in posizioni apicali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Province agli sgoccioli, ma è ancora tempo di incarichi. La minoranza insorge

LeccePrima è in caricamento