rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Interessate circa 300 famiglie

Inclusione sociale e lotta alla povertà: riqualificazione di cinque edifici popolari

I fondi per gli interventi in via Siracusa e viale della Repubblica ammontano a 15 milioni di euro. L'obiettivo di Arca Sud e Comune di Lecce è quello di ridurre il gap abitativo tra centro e periferia

LECCE – Rigenerare gli edifici per abbattere le disuguaglianze tra la periferia e il cuore della città. È questo l'obiettivo del progetto “Rigenerazione urbana sostenibile” finanziato dalla Regione Puglia con i fondi Fesr-Fes 2014/2020. Sul piatto ci sono 15 milioni di euro volti a riqualificare 5 condomini, quattro nella zona 167 di Lecce e uno in viale della Repubblica.

I progetti sono stati illustrati nel corso di un incontro che si è tenuto oggi presso la sede di Arca Sud Salento e al quale hanno partecipato il presidente dell'Agenzia regionale per la casa e l'abitare, Alberto Chiriacò e il direttore generale di Arca Sud, Sandra Zappatore, il sindaco Carlo Salvemini, l'assessore comunale ai Lavori pubblici, Marco Nuzzaci e in collegamento anche l'assessore regionale all'Ambiente, Anna Grazia Maraschio.

Entrando nel dettaglio, 3 milioni di euro saranno destinati ad interventi in viale della Repubblica (dal civico 16 al 20); gli altri quattro progetti sono invece dedicati alla messa in sicurezza di via Siracusa nella zona 167. Più precisamente, 2milioni e mezzo di euro serviranno per gli edifici dal civico 15 al 17; altri 2milioni e mezzo per gli immobili dal 19 al 21; 3milioni e mezzo per le abitazioni dal numero 8 al 60 e gli ultimi 3milioni e mezzo di euro per gli edifici dal 72 al 116.

Tra le principali lavorazioni vi sono la realizzazione di impianti fotovoltaici; la sostituzione degli infissi esterni; la coibentazione di pareti e solai; l'abbattimento delle barriere architettoniche e interventi strutturali per garantire la sicurezza sismica.

Le dichiarazioni dei rappresentanti di Arca Sud, Comune e Regione

"Dal prossimo febbraio - ha spiegato Salvemini - partirà il più importante intervento di ammodernamento e riqualificazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà di Arca Sud nella città di Lecce, che consentirà a più di 300 famiglie assegnatarie degli alloggi di vedere notevolmente migliorate le condizioni delle abitazioni e di conseguenza la qualità della propria vita".

“Nella zona 167 A/B/C mancavano interventi di questo tipo – ha spiegato Sandra Zappatore - e le lamentele giuste degli inquilini rimanevano al palo per l'impossibilità di muoverci in mancanza di risorse. Il bando regionale ci ha offerto questa occasione. Il cronoprogramma dei lavori sarà veloce: cominceremo nel febbraio 2022 mentre la fine è prevista nel mese di maggio 2023”.

“Questi interventi consentiranno di ridurre i consumi a beneficio sia della collettività che delle tante famiglie, a basso reddito, che vivono in questi condomini e che possono trarre giovamento economico dal risparmio energetico – ha proseguito lei -. Un altro intervento importante dell'assessorato allo Sviluppo economico riguarda il finanziamento di 1milione e 300mila euro per garantire l'efficientamento energetico della sede di Arca Sud Salento”.

“Questi interventi mirano ad aumentare l'efficienza energetica e il risultato lo vedremo con un alleggerimento delle bollette, una vera manna dal cielo – ha aggiunto l'assessore Nuzzaci -. Viale della Repubblica è già stata oggetto di interventi di riqualificazione e rimessa a nuovo, dopo 30 anni, e anche la zona 167 sarà destinataria di un lotto di finanziamenti (pari 1 milione di euro) per rifare le strade e i marciapiedi. Puntiamo ad un design urbano in periferia che sia uguale a quello del centro del capoluogo, senza distinzioni”.

casepopolarimagno (1)-2

“Questi fondi straordinari daranno dignità a tutti questi immobili che, per carenza di risorse, non siamo riusciti a sistemare sinora”, ha confermato Chiariacò. Il presidente ha annunciato che sono in cantiere altri progetti di riqualificazione degli edifici, in tutta la provincia, grazie ai soldi (12milioni e mezzo di euro) stanziati dalla Regione con il progetto "Verde sicuro, sociale e solidale. Puntiamo, inoltre, sul superbonus 110% che rappresenta un'ottima opportunità per sistemare gran parte del nostro patrimonio immobiliare. Operazione non facile perché gli edifici presentano diverse criticità ma abbiamo una squadra valida”

L'assessore Maraschio ha parlato di una giornata importante: “Questi interventi cambieranno, di fatto, la qualità della vita delle persone che vivono in questi immobili".

In occasione della conferenza i responsabili di Arca Sud hanno invitato i cittadini che ancora non lo hanno fatto a richiedere l'assegno Covid, messo a disposizione dalla Regione Puglia, per le famiglie meno fortunate, i pensionati e tutti coloro che sono stati colpiti dalla malattia: persone che, in tempo di pandemia, si sono arretrate con il pagamento del canone di locazione. A disposizione dei cittadini vi è una somma di 519 euro da richiedere online (sul sito istituzionale dell'ente) o recandosi presso il Caaf e i sindacati degli inquilini. C'è tempo fine alla fine dell'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inclusione sociale e lotta alla povertà: riqualificazione di cinque edifici popolari

LeccePrima è in caricamento