Politica

Tre incontri pubblici per progettare la prima biblioteca civica di Lecce

Il sito è stato individuato nel convento degli Agostiniani. L'amministrazione comunale intende partecipare a un bando regionale per il finanziamento

Il giardino degli Agostiniani. A destra il plesso destinato a biblioteca

LECCE – Il sito per realizzare la prima biblioteca civica di Lecce è stato individuato, ma per riempirlo di contenuti l’amministrazione comunale chiama a raccolta i cittadini e le associazioni interessate.

Sin dalla campagna elettorale uno dei pallini del sindaco, Carlo Salvemini, è stato quello di dotare Lecce di una struttura pubblica per la lettura e la consultazione, ma non solo: per trasformare una biblioteca in un luogo di inclusione e socialità si è affidato ad Antonella Agnoli, scelta come assessore alla Cultura. Si tratta dell’unica esponente non leccese della giunta, con una grande esperienza in Italia e non solo nella progettazione di spazi pubblici per la cultura.

Certo è che la struttura sorgerà nel complesso del convento degli Agostiniani, in viale De Pietro, e precisamente nel corpo separato che si affaccia su Piazza del Bastione. Per intercettare in fondi necessari l’amministrazione vuole partecipare al bando regionale “Community library – Por Puglia 2014-2020”, in scadenza il 10 di novembre.

Antonella Agnoli 10 ottobre 2017-2Fino ad allora ci saranno tre incontri pubblici: martedì 17 ottobre alle Officine Cantelmo alle 17.30 l’assessore Agnoli presenterà il bando, spiegherà la sua visione di biblioteca pubblica e mostrerà alcuni contributi utili per immaginare un luogo che abbia una funziona sociale. Domenica 22 ottobre, alle 15.30 ci sarà una visita sul sito individuato, mentre martedì 24, di nuovo presso le Cantelmo il confronto con le proposte progettuali e funzionali dei partecipanti. Un percorso che la giunta utilizzerà indipendentemente dell’esito del bando.

“Tale intervento si inserisce in una strategia di medio-lungo termine che prevede l’istituzione di diversi presidi bibliotecari presso vari punti della città – ha dichiarato Antonella Agnoli – partendo da un primo nucleo localizzato presso il corpo satellite nel complesso dell’ex Convento degli Agostiniani, di recente recupero. A tale scopo l’amministrazione comunale intende organizzare tre momenti di animazione e partecipazione rivolti all’intera comunità cittadina al fine di sviluppare insieme l’idea progettuale, recepire bisogni e necessità, opinioni e proposte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre incontri pubblici per progettare la prima biblioteca civica di Lecce

LeccePrima è in caricamento