Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Lavoratori ex Bat in pressing su Emiliano: faccia a faccia all'evento elettorale

I rappresentanti del comitato spontaneo degli operai della manifattura hanno chiesto al presidente un interessamento diretto e concreto

LECCE – Non hanno perso l’occasione di un appuntamento elettorale per sollecitare al presidente della Regione Puglia un impegno diretto e concreto nella loro vertenza.

Un gruppo di ex lavoratori della sede leccese della British American Tobacco ha avuto sabato sera un faccia a faccia con Michele Emiliano a margine dell’incontro organizzato dal candidato del Pd, Dario Stefano, al Politeama Greco di Lecce.

Il comitato spontaneo degli operai imputa all’amministrazione regionale una responsabilità diretta per aver avallato, con tanto di firma in calce, quell'operazione di riconversione dello stabilimento, non più utile agli interessi della multinazionale, che si è poi rivelata un clamoroso fallimento tutto a carico delle aspettative dei lavoratori e delle loro famiglie (circa 150).

Insieme all’assessore Sebastiano Leo, il governatore si è confrontato con il gruppo che vorrebbe un livello di attenzione pari a quello riservato ad altre vertenze, risolte o accomodate, con l’intervento diretto della Regione. Le parti si sono date appuntamento in settimana a Bari, ma per i lavoratori la condizione imprescindibile è la presenza di Emiliano in prima persona.

Intanto procede a rilento l’iter per la selezione di alcuni profili necessari a Tap e alle aziende del suo indotto nell’ambito dei cantieri di San Foca per il gasdotto: questa ipotesi emerse in un incontro in prefettura con la partecipazione della vice ministro allo Sviluppo Economico, Teresa Bellanova, ma i lavoratori vorrebbero una via d’uscita definitiva: insomma, la prospettiva di un impiego per pochi mesi, a fronte anche della consapevolezza della determinata opposizione all’opera che c’è in quel pezzo di Salento, non è per nulla risolutiva né rassicurante se non nel breve termine. Ad ogni modo, dopo aver depositato i curriculum in prefettura, circa 80 operai hanno sostenuto un colloquio telefonico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori ex Bat in pressing su Emiliano: faccia a faccia all'evento elettorale

LeccePrima è in caricamento